Attualità
Cooperazione internazionale

Borgomanero e il patto di amicizia con Ouidah, in Benin

"Per noi non è un punto di arrivo, ma di partenza. Auspichiamo di poter realizzare progetti di più ampio respiro anche in altri ambiti".

Borgomanero e il patto di amicizia con Ouidah, in Benin
Attualità Borgomanero, 29 Marzo 2022 ore 09:07

Il vicesindaco di Borgomanero (e vice presidente di Anci Piemonte) è stato nel Comune africano per il prosieguo del progetto di cooperazione internazionale.

Borgomanero firma un patto di amicizia con Ouidah, nel Benin

«Per noi non è un punto di arrivo, ma di partenza. Auspichiamo di poter realizzare progetti di più ampio respiro anche in altri ambiti e stiamo creando le condizioni per far modo che i Comuni piemontesi possano intraprendere rapporti di cooperazione e di collaborazione sempre più solidi e importanti con i Paesi dell'Africa sub-sahariana». E’ con queste parole che, dal Benin, il vicesindaco di Borgomanero Ignazio Stefano Zanetta commenta il patto siglato con il Comune di Ouidah. Zanetta nei giorni scorsi ha guidato la delegazione che è stata ricevuta dal sindaco del Comune in Benin, Christian Houetchenou. Ma il rapporto che lega il Piemonte (Zanetta è anche vice presidente della sezione piemontese dell’associazione nazionale dei comuni italiani) dura da molti anni. Nello Stato africano infatti la Regione Piemonte, con il Comune di Borgomanero e l’Enaip, ha avviato un progetto di cooperazione che si è arricchito di un nuovo capitolo, quello del progetto Pro.Fil.e. (Promotion de la Filière de l’Agroécologie): «Il progetto PRO.FIL.E, prima iniziativa di cooperazione decentrata di ANCI Piemonte - si legge sul sito di Anci Piemonte - nasce con lo scopo di contribuire allo sviluppo di partenariati tra attori locali piemontesi e beninesi. Ha una durata di 24 mesi ed è realizzato con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo e della Regione a valere sul bando Piemonte & Africa sub sahariana – Anno 2020. Oltre ad ANCI Piemonte, che è capofila dell’iniziativa, il progetto vede come partner i comuni di di Borgomanero e Baldichieri d’Asti, l’EnAIP Piemonte e la cooperativa “Il Frutto Permesso”. Tra i partner beninesi, oltre all’Associazione dei Comuni del Litorale Atlantico (ACAL), vi sono il Comune di Ouidah, l’ONG Action Plus e altri attori rappresentanti di gruppi di interesse locali. L’obiettivo di PRO.FIL.E è quello di favorire la collaborazione tra le associazioni che rappresentano i Comuni attraverso iniziative di formazione per amministratori e dipendenti pubblici, di promozione della tutela delle risorse naturali e di sostegno allo sviluppo del settore dell’agroecologico, in particolare delle attività dei piccoli produttori, delle donne e dei nuclei familiari. PRO.FIL.E è contraddistinto da un logo ideato e prodotto da Davide Vella, grafico multimediale ed ex studente del CSF Enaip di Novara, che tornerà in classe nelle prossime settimane per realizzare l’immagine coordinata del progetto insieme ai ragazzi del secondo anno del corso di grafica». Nella missione dal 12 al 20 marzo i due Comuni di Borgomanero e di Ouidah hanno siglato un patto di amicizia, con l’obiettivo di mantenere e accelerare le azioni per sostenere lo sviluppo locale, dando il via ad una collaborazione di più ampio respiro tra l’Associazione dei Comuni del Litorale Atlantico e Anci Piemonte, realtà che rappresentano gli enti locali nei rispettivi territori di appartenenza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter