Attualità
Istruzione e lavoro

Bottega scuola: aperto il bando della Regione Piemonte

Il progetto prevede complessivamente l'avvio di 228 esperienze di Bottega scuola.

Bottega scuola: aperto il bando della Regione Piemonte
Attualità 18 Settembre 2022 ore 06:25

ll progetto Bottega scuola, realizzato in collaborazione con le associazioni artigiane di categoria (Confartigianato Imprese Piemonte, CNA, Casartigiani Piemonte) coinvolge le imprese artigiane piemontesi, con riconoscimento di eccellenza artigiana, disposte a diventare bottega scuola e ad insegnare il mestiere artigiano ai giovani con età compresa tra i 18 e i 29 anni, al momento dell’inizio del tirocinio, con obbligo scolastico assolto, disoccupati, residenti o domiciliati nella Regione Piemonte. Non è indispensabile la cittadinanza italiana.

Il progetto

L'obiettivo è garantire una metodologia di trasferimento di professionalità dall'imprenditore al giovane, applicabile da subito ai settori dell'artigianato di qualità finora riconosciuti, ma in prospettiva trasferibile a tutti i settori dell'artigianato artistico, tipico e tradizionale e favorire sbocchi occupazionali.

La gestione del progetto è affidata a Inforcoop Ecipa Piemonte s.c.r.l. (www.bottegascuolapiemonte.it) cui spetta la selezione e abbinamento dei giovani con le imprese artigiane, l’organizzazione delle attività didattiche e formative, di tutoraggio, nella fase di orientamento e di tirocinio, l’erogazione delle borse lavoro ai giovani e dei compensi alle imprese, il monitoraggio in corso di tirocinio con valutazione finale, il coordinamento e la gestione in generale dell’intero progetto.

Le imprese artigiane, con il riconoscimento di eccellenza artigiana, interessate a presentare la loro candidatura, sono invitate a compilare l'Allegato B al bando e ad inviarlo via PEC all'indirizzo artigianato@cert.regione.piemonte.it

I giovani che intendono candidarsi per il tirocinio, devono invece presentare, al soggetto gestore del progetto Inforcoop Ecipa Piemonte s.c.r.l., l'Allegato E al bando inviandolo all'indirizzo mail bottegascuolapiemonte@gmail.com e saranno selezionati sulla base di colloqui individuali.

Le fasi

- FASE 1: PRELIMINARE (selezione dei giovani/abbinamento con l’impresa): prevede la selezione dei giovani interessati all’inserimento nella Bottega scuola attraverso colloqui individuali (con il giovane e eventualmente con le imprese) e il loro abbinamento alle imprese dell’Eccellenza artigiana che hanno dichiarato la propria disponibilità, tenendo prioritariamente conto delle opportunità di inserimento lavorativo dei giovani.

Spetta al soggetto gestore l’individuazione e l’abbinamento dei giovani da inserire nelle imprese artigiane (Bottega scuola), sulla base dell’elenco delle imprese approvato dalla Regione previa pubblicazione del presente bando.

- FASE 2: ORIENTAMENTO/FORMAZIONE: volta a fornire strumenti di conoscenza utili ai giovani per imparare gli elementi di base delle tecniche di lavorazione dei sei settori in cui andranno ad operare, competenze di carattere trasversali e informazioni utili per l’inserimento nel mondo lavorativo. La fase di orientamento/formazione è di durata complessiva di 116 ore. I giovane deve partecipare ad almeno il 70% delle attività previste.

- FASE 3: TIROCINIO DI INSERIMENTO/REINSERIMENTO LAVORATIVO E TUTORAGGIO: della durata di sei mesi, si svolge all’interno dell’impresa (bottega scuola) in conformità della disciplina in materia di tirocini extracurriculari prevista dalla D.G.R. n. 85-6277 del 22/12/2017.

Il soggetto gestore del progetto stipula con l’impresa presso cui viene inserito il giovane apposita convenzione soggetta a imposta di bollo a carico dell’impresa ospitante, ed è tenuto ad assicurare i tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile verso terzi (Art.11, comma 1, D.G.R. 85/2017).

Il giovane inserito nella Bottega scuola riceve, dal soggetto gestore, per il periodo di sei mesi di tirocinio formativo, una borsa lavoro mensile di Euro 450,00 per 30 ore settimanali; l'’impresa ospitante riceve, dal soggetto gestore, per il periodo di sei mesi di tirocinio formativo, un rimborso spese di Euro 300,00.

Al termine del tirocinio, il soggetto gestore deve approfondire e verificare la possibilità dell’inserimento lavorativo del giovane presso la stessa o altra impresa, fornendo al giovane e all’impresa stessa tutte le informazioni per quanto riguarda le tipologie di contratto attivabili ed eventuali agevolazioni ad esse collegate e consulenza su specifiche problematiche inerenti l'inserimento lavorativo.

- FASE 4: VALIDAZIONE DELLE COMPETENZE: Al termine del tirocinio il soggetto gestore è tenuto ad assicurare l'opportunità di accedere al servizio di individuazione e validazione delle competenze.

Nella fase di individuazione delle competenze è previsto il coinvolgimento dell’artigiano presso cui il tirocinante ha effettuato l’esperienza di Bottega scuola.

- FASE 5: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE FINALE: Durante l’intero svolgimento del progetto il soggetto gestore è tenuto a monitorarne l’andamento e a segnalare eventuali criticità, redigendo delle schede di valutazione finali.

Il progetto prevede complessivamente l'avvio di 228 esperienze di Bottega scuola.

Tutte le informazioni e i documenti utili sul sito internet della Regione Piemonte
https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sviluppo/artigianato/bottega-scuola-progetto

Seguici sui nostri canali