Protesta

Cameri annulla il Luna Park: "Non ci fanno lavorare"

"Siamo padri di famiglia: ci tolgono la dignità".

Cameri annulla il Luna Park: "Non ci fanno lavorare"
Attualità Ovest Ticino, 04 Settembre 2021 ore 06:22

Roberto Claudi, operatore del Luna Park, contesta la decisione dell'amministrazione comunale.

La posizione di Claudi

"Sono un operatore del Luna Park che da 30 anni ha in calendario la tappa di Cameri, anche quest'anno purtroppo l'amministrazione comunale ha però deciso di fregarsene delle linee guida dettate dal governo italiano e con la motivazione del covid ha deciso di annullare il Luna Park. Ora io dico, dal 15 di giugno i codici Ateco dello spettacolo viaggiante sono autorizzati a lavorare in tutta Italia tranne che a Cameri e Galliate, ovviamente la scusa è quella di una non adeguatezza logistica del parco, cosa assolutamente non veritiera in quanto con i miei colleghi abbiamo dato la disponibilità ad ogni adeguamento come transennare e controllare gli ingressi e le uscite verificando il possesso del green pass. Inoltre i nostri ingegneri hanno portato una pianta del parco favorendo la distanza sociale: io personalmente ho tenuto chiusa la mia attività 10 mesi ed ora che possiamo lavorare il comune c'è lo impedisce.

Tengo a precisare che attualmente non vi sono chiusure dettate dal Ministero che interessino il Luna Park: questo è solo un cattivo capriccio che penalizza delle famiglie italiane, residenti a Cameri e Novara che di luna park ci vivono. Togliete il lavoro ad un padre di famiglia e gli toglierete anche la dignità".