Attualità
Turismo

Capodanno da tutto esaurito per il Piemonte

Soddisfazione da parte degli operatori di settore

Capodanno da tutto esaurito per il Piemonte
Attualità 28 Dicembre 2022 ore 08:15

Si profila un Capodanno da “tutto esaurito” per il Piemonte. Gli ultimi giorni del 2022 promettono grandi soddisfazioni agli operatori di un settore, quello del turismo, che vede sempre più nell’enogastronomia uno dei suoi punti di forza.

Capodanno record per il Piemonte

“Le difficoltà dovute prima alla pandemia e poi alla guerra in Ucraina – sottolinea l’assessore regionale Vittoria Poggio – sembrano alle spalle. Sui canali online le prenotazioni per l’ultimo dell’anno arrivano fino al 63,6% delle camere e gli alberghi si avviano verso il tutto esaurito. L’indotto è destinato a fare il pieno e il tasso di saturazione è più elevato rispetto agli altri giorni di vacanza: 75,8% per i Laghi, 71,5% per le Colline, 68,7% per le Montagne e 56,8% per Torino e prima cintura”.

“E’ un risultato – aggiunge Beppe Carlevaris, Presidente di Visit Piemonte – di cui andiamo orgogliosi perché è frutto del lavoro di istituzioni e operatori unito alla ricchezza della nostra proposta. Tra Alpi, impianti sciistici, colline, laghi e pianure, 94 aree protette e oltre 20mila km di itinerari trekking e ciclo-escursionisti possiamo soddisfare tutte le esigenze. Senza dimenticare la cultura, lo shopping e la semplice perfezione dell’enogastronomia, fatta di prodotti naturali e di qualità; di una cucina che coniuga i piatti della tradizione con l’innovazione e la creatività, capace di trasmettere le tante anime del Piemonte a tavola”.

“Il turismo e la riscoperta dei borghi – sottolinea ancora Carlevaris – muovono il Pil regionale: in Piemonte si contano 82 prodotti DOP e IGP e il settore nel suo complesso genera un impatto economico pari a 1.570 milioni di euro nel 2021 (+15,4% sul 2020) grazie al lavoro di 13.027 operatori che ne fanno la quarta regione in Italia per valore delle filiere DOP e IGP e la seconda per il settore del vino”.

Seguici sui nostri canali