Attualità
Novità

Castelletto per l'Ucraina: domani apre un centro permanente di raccolta aiuti - VIDEO

Il centro sarà attivo tutti i giovedì al Cinema Impero

Castelletto per l'Ucraina: domani apre un centro permanente di raccolta aiuti - VIDEO
Attualità Arona, 02 Marzo 2022 ore 12:20

Castelletto si mobilita a sostegno della popolazione ucraina invasa dall'esercito russo. Dopo la manifestazione di domenica 27 febbraio il Comune ha deciso di attivare una raccolta di generi di prima necessità al Cinema Impero.

Castelletto esprime solidarietà all'Ucraina

Dopo la manifestazione che domenica 27 febbraio ha richiamato una folla per le vie del centro di Castelletto, il Comune torna a esprimere in modo concreto solidarietà alla popolazione ucraina vittima della guerra. Le ultime misure a sostegno dell'Ucraina sono state annunciate in un videomessaggio del sindaco Massimo Stilo.

Un centro permanente di raccolta aiuti

In particolare il primo cittadino ha comunicato l'apertura di un centro raccolta di aiuti che sarà aperto tutti i giovedì dalle 14.30 alle 18.30. "Raccoglieremo alimenti e coperte in buono stato - ha detto il sindaco - il centro aprirà a partire da giovedì 3 marzo, dalle 14 alle 18.30 presso il cinema Impero di via Roma, dove ci sarà la Protezione civile a raccogliere gli alimenti e i beni che porterete. L'altra iniziativa importante partirà in collaborazione con l'istituto comprensivo Serafino Belfanti. A partire da venerdì 4 marzo gli alunni potranno consegnare nel plesso scolastico gli alimenti che saranno indicati nei volantini che distribuiremo. Il materiale raccolto, appena raggiungeremo una quantità sufficiente, partirà verso la dogana polacca, sul confine ucraino. Lì ci sarà don Ivan del seminario di Termopil, che ho contattato personalmente e distribuirà i beni raccolti in diverse parti dell'Ucraina". In particolare si chiede di raccogliere carne e tonno in scatola, legumi cotti a lunga conservazione, prodotti da forno a lunga conservazione, omogeneizzati, frutta sciroppata a lunga conservazione, prodotti sottolio a lunga conservazione, prodotti sottaceto, zucchero, bustine di tè, caramelle zuccherate. Si raccomanda di non inviare invece pasta, riso e alimenti che richiedono cottura. Inoltre le farmacie Aghina, Gazzo Picchio e Maggiore raccolgono parafarmaci, medicazioni e farmaci da banco che possono essere donati per l'emergenza.

La situazione Covid

Nel frattempo il sindaco ha colto l'occasione anche per parlare dell'emergenza Covid. "Abbiamo 34 persone positive, nessuno in quarantena e 2 in isolamento fiduciario - i numeri sono cambiati, migliorano di giorno in giorno, ma sta di fatto che siamo sempre in una situazione di emergenza".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter