Attualità
Indicazioni

Chi può fare la terza dose e quando? Le risposte dell'Asl di Novara

La Regione Piemonte ha fornito le indicazioni in merito alle modalità di prenotazione della somministrazione di dosi “booster” suddivise per fasce di popolazione.

Chi può fare la terza dose e quando? Le risposte dell'Asl di Novara
Attualità 24 Novembre 2021 ore 06:09

Domanda e risposta sulla somministrazione “terza dose” vaccino anti Covid-19 Chi può fare la dose booster (ovvero la cosiddetta terza dose)?

Le indicazioni dell'Asl di Novara

La Regione Piemonte ha fornito le indicazioni in merito alle modalità di prenotazione della somministrazione di dosi “booster” suddivise per fasce di popolazione.

La domanda fondamentale è: “Chi può fare la dose booster?
Tutti i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale - cioè hanno ricevuto la seconda dose - nella Regione Piemonte da almeno 180 giorni (6 mesi) e che non siano affetti da patologie gravi.
Le modalità di adesione alla campagna vaccinale variano a seconda dell’età del soggetto,
La persona over 80 viene convocata direttamente dall’Asl oppure dal proprio Medico di Medicina Generale (medico curante), se è anche vaccinatore.

Se il soggetto non è trasportabile, la vaccinazione avviene presso al domicilio.

Le persone con un’età compresa tra 60 a 79 anni devono prenotare tramite la piattaforma
www.ilpiemontetivaccina.it (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni), oppure presso le Farmacie aderenti o ancora tramite il proprio Medico curante, se è vaccinatore (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni).
Se non sono ancora prenotati, attendere la convocazione diretta da parte dell’Asl, a far data dal 191° giorno dalla seconda dose.

Chi ha un’età tra i 40 e i 59 anni, la prenotazione avviene tramite la piattaforma
www.ilpiemontetivaccina.it (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni) oppure presso le Farmacie aderenti o attraverso il proprio Medico curante, se è vaccinatore, (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni).
Se i soggetti non sono ancora prenotati, occorre attendere la convocazione diretta da parte dell’Asl, dal 1° dicembre 2021, a far data dal 191° giorno dalla seconda dose.

I soggetti estremamente vulnerabili e immunocompromessi non devono prenotare ma vengono
convocati dall’Asl su indicazione del proprio Medico curante o Centro ospedaliero di riferimento Le persone che hanno contratto il Covid prima della prima vaccinazione possono effettuare la dose booster dopo 180 giorni dalla prima somministrazione del vaccino prenotando tramite la piattaforma www.ilpiemontetivaccina.it (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni) oppure presso le Farmacie aderenti o dal proprio Medico curante, se è vaccinatore, (anche 15 giorni prima dello scadere dei 180 giorni).
Se, non ancora prenotati, devono attendere la convocazione diretta da parte dell’Asl dal 1° dicembre 2021, a far data dal 191° giorno dalla seconda dose.

Le persone che hanno contratto il Covid entro 14 giorni dopo la prima vaccinazione possono effettuare, dopo 180 giorni dalla prima somministrazione, la seconda dose.

Per le persone che hanno contratto il Covid dopo 14 giorni dalla vaccinazione non è necessaria la somministrazione della seconda dose, ma è possibile effettuare una dose booster dopo 201 giorni dalla data di riscontrata positività.

Per le persone che hanno contratto il Covid dopo la seconda vaccinazione non è prevista la somministrazione della dose booster, non essendovi, al momento, indicazioni ministeriali.