Attualità
Le parole del Presidente

Cirio: “Il reddito di cittadinanza è un insulto a chi lavora”

Celebrazioni per i 50 anni di Confartigianato.

Cirio: “Il reddito di cittadinanza è un insulto a chi lavora”
Attualità 25 Ottobre 2022 ore 06:58

Il presidente Cirio ha partecipato alla cerimonia per i 50 anni di Confartigianato.

Le parole di Cirio

“Il reddito di cittadinanza così com’è non ci piace, perché pagare la gente per non lavorare quando potrebbe lavorare è un insulto a chi lavora, agli artigiani che pagano il 65% di tasse allo Stato”. Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio alla cerimonia per i 50 anni di Confartigianato Piemonte. “Per questo stiamo lavorando sulla formazione professionale e sugli Its, perché vogliamo che chi esce da lì il giorno dopo sia preparato per quello di cui voi avete necessità”, ha aggiunto.

Il quadro di Confartigianato

Tra le imprese artigiane piemontesi si registra un “pesantissimo clima di sfiducia” nell’immediato futuro: peggiorano le previsioni sull’occupazione in calo del 5% e sull’assunzione di apprendisti (-8%), sono in forte flessione la produzione e gli ordini, non sono previsti investimenti.

È il quadro negativo che emerge dalla quarta indagine trimestrale di Confartigianato Imprese Piemonte, presentata durante la celebrazione dei cinquanta anni della associazione a Palazzo Reale a Torino “La nostra indagine congiunturale è un bollettino di guerra, sono dati sono tremendi, sono 1.200 le aziende artigiane che hanno chiuso nell’ultimo anno, la propensione agli investimenti pari a zero.

Seguici sui nostri canali