Attualità
L’intervento

Città della salute Novara, Rossi: “Icardi dimostri che è una priorità”

“ Icardi continua a lanciare la palla verso il Ministero, ma dovrebbe solo accelerare i passaggi in capo alla Regione”.

Città della salute Novara, Rossi: “Icardi dimostri che è una priorità”
Attualità Novara, 28 Settembre 2022 ore 06:17

“Per la destra che governa il Piemonte è più importante discutere di ‘allontanamento zero’, piuttosto che di Città della Salute e della scienza di Novara. Icardi continua a lanciare la palla verso il Ministero, ma dovrebbe solo accelerare i passaggi in capo alla Regione”. Lo afferma il vicepresidente della commissione sanità, Domenico Rossi, che nella giornata di ieri ha chiesto all’aula di dare priorità alla Proposta di deliberazione del consiglio regionale necessaria per dare seguito all’iter della Città della Salute di Novara.

L’intervento di Rossi

“Il 15 settembre è arrivato l’atto del Ministero che attendevamo da mesi, con il quale è stato revocato il vecchio impegno di spesa così da consentire l’inizio dell’iter che porterà al Nuovo Accordo di Programma sulla base del nuovo finanziamento. L’azienda ospedaliera ha già approvato il nuovo quadro economico, ma ora serve la modifica del Programma di interventi di edilizia sanitaria che deve passare in Consiglio Regionale. Senza questo passaggio, infatti, non ci sarà un nuovo accordo di programma e l’azienda ospedaliera non potrà pubblicare il nuovo bando” spiega Rossi. 

Lo conferma anche l’assessore Icardi che, nella risposta all’interrogazione del Consigliere Rossi, proprio sul cronoprogramma per il nuovo bando della Città della Salute, scrive: ‘il consiglio potrà esaminare la proposta nel prossimo mese di ottobre’.
“Benissimo. Per noi va bene martedì 4 ottobre. Il PD c’è ed è pronto a votare. Va bene alla Lega e FDI oppure parliamo ancora di allontanamento zero? Che cosa è meglio per i cittadini? Che cosa ne pensa il presidente Cirio?” incalza Rossi. 

“Ieri abbiamo passato ore a fare opposizione al DDL dell’assessore Caucino come ci hanno chiesto tutte le organizzazioni che si occupano di minori - conclude il consigliere Dem - ma saremmo stati più contenti di votare il provvedimento sulla Città della Salute e della Scienza di Novara”. 

Seguici sui nostri canali