Attualità
Novità

Consiglio provinciale approva la fusione tra Atl Novara e Atl Biella, Valsesia e Vercelli

La Provincia di Novara, con il nuovo assetto societario, avrà una quota percentuale di partecipazione del 5,4% nel capitale sociale per 15.502 euro.

Consiglio provinciale approva la fusione tra Atl Novara e Atl Biella, Valsesia e Vercelli
Attualità Novara, 17 Novembre 2022 ore 06:05

Durante la seduta di venerdì 11 novembre, il Consiglio provinciale ha approvato il progetto e lo statuto societario in vista della fusione tra l’Agenzia di accoglienza e promozione turistica locale della Provincia di Novara insieme con l’Agenzia di accoglienza e promozione turistica locale Biella Valsesia e Vercelli, che sarà oggetto dell’assemblea straordinaria dei soci dell’Atl novarese in programma per la giornata del 14 novembre.

I dettagli

Nella sua relazione all’assemblea consiliare, il presidente Federico Binatti ha ricordato che "nel 1997 la Provincia ha aderito all’Atl della Provincia di Novara, organismo costituito con il compito di provvedere allo svolgimento delle attività di promozione turistica, con la sottoscrizione di cinquanta quote. Nel 2018 l’Atl si è trasformata da Consorzio in Società Consortile a responsabilità limitata: la Regione Piemonte, con deliberazione n. 39-4492 del 29 dicembre 2021, ha approvato il Piano di razionalizzazione 2021 delle società partecipate, stabilendo la fusione tra Atl Novara e Atl Biella Valsesia e Vercelli. Alla luce di ciò – ha detto il presidente – in questi mesi le Atl hanno lavorato a un nuovo Statuto, un progetto di fusione e alle necessarie pratiche amministrative per arrivare alla fusione delle due società nell’Agenzia di accoglienza e Promozione turistica locale Terre Alto Piemonte Biella Novara Valsesia Vercelli Società consortile a responsabilità limitata: la Provincia di Novara, con il nuovo assetto societario, avrà una quota percentuale di partecipazione del 5,4% nel capitale sociale per 15.502 euro. La nuova Atl potrà sia da un punto di vista economico e gestionale garantire una presenza più capillare sul territorio così importante dal punto di vista turistico ed anche complessivamente omogeneo, garantendo inoltre un’offerta di servizi turistici ampia e variegata e una maggiore efficienza ed efficacia, grazie alle nuove sinergie operative, con risparmi di costi gestionali".

Le finalità previste dallo statuto della nuova società "saranno – ha aggiunto infine il presidente - la raccolta e diffusione di informazioni turistiche riferite all’ambito di competenza territoriale, l’assistenza ai turisti, compresa la prenotazione e la vendita di servizi turistici, nel rispetto delle normative vigenti, la promozione e la realizzazione di iniziative per la valorizzazione delle risorse turistiche del territorio, manifestazioni ed eventi, il coordinamento dei soggetti del turismo congressuale del territorio di competenza e la promozione e gestione di servizi specifici in ambito turistico a favore dei propri soci".

Seguici sui nostri canali