Comunicato

"Festa della Repubblica": gli auguri del Commissario di Arona

"Questa data rappresenta un momento prezioso e corale degli Italiani, per questo motivo ho voluto cogliere l’invito del Prefetto Francesco Garsia e, insieme con gli altri sindaci della provincia, rappresenterò Arona nella celebrazione a Novara"

"Festa della Repubblica": gli auguri del Commissario di Arona
Pubblicato:

Il 2 giugno 1946 è la data fondante della nostra Repubblica. 78 anni fa, 25 milioni di Italiani e – novità di quell’anno - di Italiane, si sono recati alle urne per scegliere la forma istituzionale e segnare la storia di un Paese.

Il Comunicato del commissario Terribile

"Quel carico di sogni, ideali e speranze che ha portato alla scelta della Repubblica ha generato la Costituzione e quella che oggi è la struttura della nostra Nazione tracciando da lì in poi l’agire individuale e collettivo di tutti noi.
Questa data rappresenta un momento prezioso e corale degli Italiani, per questo motivo ho voluto cogliere l’invito del Prefetto Francesco Garsia e, insieme con gli altri sindaci della provincia, rappresenterò Arona nella celebrazione a Novara.

Nell’augurarvi una buona Festa della Repubblica desidero concludere con una riflessione del Presidente Sergio Mattarella che presenta un’analisi lucida e fiduciosa del nostro percorso:
“Volgendo lo sguardo al nostro passato ci si accorge di quanto cammino sia stato fatto dalla Repubblica per garantire agli italiani democrazia, libertà, benessere, giustizia, diritti, qualità della vita. Di quanti ostacoli siano stati superati, quando è prevalsa la coesione, il senso di responsabilità, la lungimiranza. Di questo dobbiamo essere fieri, senza che questo possa indurre a trascurare i tanti problemi e le tante difficoltà che emergono.
Questa storia ci induce quindi a guardare al futuro con maggiore ottimismo e forza d’animo: il 2 giugno, oggi come ieri, è una festa per tutti gli italiani.” (Sergio Mattarella)

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche
Seguici sui nostri canali