Attualità
Il commento

Fucilate ai Testimoni di Geova: "Siamo per la pace, non doveva spararci"

L'uomo era stato denunciato

Fucilate ai Testimoni di Geova: "Siamo per la pace, non doveva spararci"
Attualità 24 Gennaio 2023 ore 06:26
L’uomo  era infastidito dalle persone al citofono così.. gli ha sparato. Il 73enne è stato poi denunciato.

I fatti a Biella

Aveva destato molto clamore nei giorni scorsi un episodio avvenuto nel biellese. Un uomo di 73 anni ha sparato infastidito dal suo del citofono: erano i Testimoni di Geova.

"Ci siamo trovati ad affrontare un evento eclatante, con una persona che ha fatto addirittura uso delle armi per spaventare due di noi. Sono convinto che non ci sarebbe stata differenza se a quel campanello avesse suonato un venditore della Folletto, tanto per fare un esempio, piuttosto che i due Testimoni di Geova: lo sparo, secondo me, ci sarebbe stato lo stesso. Ovviamente la denuncia che ne è seguita ai Carabinieri di Cavaglià, è la logica conseguenza di un atteggiamento violento che non può essere tollerato".

Questa la replica di Paolo Veronese, portavoce dei Testimoni di Geova per il Biellese e la Valsesia.

I carabinieri della stazione di Cavaglià hanno poi deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria il 73enne di Viverone poiché ritenuto responsabile dei reati di “minaccia grave” ed “esplosioni pericolose”.

Seguici sui nostri canali