Attualità

I Consulenti del Lavoro di Novara guardano al futuro

All’assemblea annuale dell’Ordine provinciale il 5 luglio 2022 tracciato il bilancio delle attività degli ultimi mesi e presentati nuovi progetti

I Consulenti del Lavoro di Novara guardano al futuro
Attualità 11 Luglio 2022 ore 05:00

Nella foto di copertina: da sinistra Fabio Faretra (direttore generale Enpacl), Annalisa Coda Zabetta (presidente OCL Novara), Roberta Angelé (presidente Collegio dei Revisori dei Conti OCL Novara)

Corsi di formazione continua e d’aggiornamento, impegni istituzionali per intensificare la collaborazione con enti, associazioni, istituzioni, scuole, progetti di innovazione e digitalizzazione dei servizi. È stato un anno di lavoro intenso per l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Novara che martedì 5 luglio 2022 ha riunito i professionisti iscritti all’Ordine provinciale per l’assemblea annuale al Castello a Novara.

Da sinistra Stefano Rotondo (segretario), Fabio Brega (consigliere), Antonio Marrone (consigliere), Annalisa Coda Zabetta (presidente), Roberta Angelé (presidente Collegio dei Revisori dei Conti).

A presentare il bilancio delle attività svolte negli ultimi mesi è stato il presidente Annalisa Coda Zabetta, nominata alla guida dei Consulenti novaresi nell’ottobre 2021. A lei è spettato il compito di illustrare le iniziative intraprese, in primo luogo proprio la promozione e l’organizzazione dei corsi di formazione, obbligatori e la collegata implementazione degli strumenti innovativi digitali per permettere ai Consulenti di fruire dei corsi in modalità on line.

“L’Ordine di Novara - ha spiegato Coda Zabetta - conta ad oggi 99 professionisti iscritti. Abbiamo riservato particolare attenzione alla formazione, adeguandoci anche ai tempi. Abbiamo perciò acquistato una nuova piattaforma on line per consentire la frequenza dei corsi a distanza e garantire la certificazione dei crediti da parte 99 professionisti iscritti e 5 Società tra Professionistidell’Ordine Nazionale. Crediamo nelle opportunità offerte dal digitale, ma crediamo anche nell’importanza di incentivare le relazioni umane: quelle che permettono a noi consulenti di confrontarci, e quelle con i referenti di enti, ordini, istituzioni per far conoscere la nostra professione. Anche in questo ambito il nostro impegno è stato grande”.

Consulenti del Lavoro di Novara che hanno partecipato all'assemblea

Notevole impegno è stato infatti profuso per migliorare le relazioni istituzionali con enti del territorio, quali ad esempio l’Inps, e per intensificare la collaborazione con altri ordini professionali, quali l’Ordine degli Avvocati e l’Ordine dei Commercialisti.

Proseguono anche i contatti con le Istituzioni scolastiche in relazione al patrocinio offerto dal Consiglio Provinciale dell’Ordine a favore dell’istituzione del Fondo Enrico Badà, storico Consulente del Lavoro di Novara e figura di riferimento per la categoria. In corso anche la tessitura di nuovi rapporti con l’Università del Piemonte Orientale. Oltre a queste iniziative, con le scuole c’è l’intenzione di aderire a progetti in cantiere sul tema della legalità.  

L’incontro annuale ha avuto anche un importante ospite, Fabio Faretra, direttore generale dell’Enpacl, l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro. Nel suo intervento ha presentato la situazione della cassa di previdenza nazionale di categoria, dati sull’erogazione delle prestazioni negli ultimi anni, anche suddivisi per aree geografiche, i meccanismi e i requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia e quella di vecchiaia anticipata, oltre a tutte le garanzie assicurative previste per gli iscritti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter