Bilancio

Il Consorzio Area Vasta Medio Novarese chiude un altro anno di attività nelle scuole

Ben 102 classi coinvolte negli incontri su economia circolare e gestione corretta dei rifiuti e oltre 200 insegnanti al corso sulla riduzione dei rifiuti

Il Consorzio Area Vasta Medio Novarese chiude un altro anno di attività nelle scuole
Pubblicato:

Il futuro del nostro pianeta è nelle mani delle prossime generazioni. Che oggi hanno bisogno di creare una coscienza e una consapevolezza ambientale che possa consentire loro di operare le giuste scelte. Sono questi i principi che hanno accompagnato la scelta del Consorzio Area Vasta Media Novarese di puntare forte sulle attività in ambito scolastico fin dal 2007, quale componente imprescindibile a sostegno della raccolta differenziata. Infatti il Consorzio ormai da anni stabilmente supera l’80% di raccolta differenziata dei rifiuti, primo Consorzio del Piemonte.

Consorzio Area Vasta Medio Novarese: progetto nelle scuole

Anche quest’anno il progetto si è rivelato un successo, sia per quanto riguarda i numeri che i contenuti. I primi dicono che alle attività proposte nell’anno scolastico appena concluso hanno preso parte ben 102 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado di tutto il territorio consortile, con incontri in classe gestiti dagli educatori della Cooperativa ERICA di Alba, che hanno affrontato con i ragazzi temi come l’economia circolare, la riduzione dei rifiuti e il littering, cioè l’abbandono dei piccoli rifiuti. Anche gli insegnanti del territorio hanno aderito al progetto educativo con grande entusiasmo: sono stati infatti ben 200 i docenti presenti ai corsi di formazione sulla riduzione dei rifiuti, un risultato straordinario.

In quasi 17 anni di attività con le scuole sono stati oltre 2500 i ragazzi coinvolti negli incontri e nei progetti educativi a carattere ambientale promossi dal Consorzio Area Vasta Medio Novarese.

Risultati di cui è fiera la Presidente del Consorzio, Alda Protti: “Sappiamo quanto sia importante parlare ai giovani e giovanissimi dei temi della sostenibilità e per questo ogni anno facciamo un investimento in questo genere di attività affinché le prossime generazioni possano tenere in grande considerazione le sfide che li attendono e la salvaguardia dell’ambiente. I numeri di ragazzi coinvolti e la capacità di affrontare temi tra i più svariati ci inorgoglisce e ci spinge a continuare su questa strada, consapevoli che sia quella giusta per il futuro del nostro territorio e non solo. Un grazie, di cuore, a tutti i ragazzi e agli insegnanti che durante questo anno scolastico ma anche in quelli precedenti hanno partecipato con entusiasmo alle attività proposte”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali