Attualità
Associazionismo

Il gruppo scout di Borgomanero ha compiuto 30 anni

A Borgomanero il gruppo scout è in continua crescita.

Il gruppo scout di Borgomanero ha compiuto 30 anni
Attualità Borgomanero, 15 Febbraio 2022 ore 09:40

Trent'anni per il gruppo scout di Borgomanero, e gli ultimi anni sono in netta crescita.

Il gruppo scout di Borgomanero ha compiuto 30 anni

Trent'anni di vita, compiuti lo scorso anno, e non sentirli. Continua con slancio il passo del gruppo scout cittadino, guidato dai capigruppo Luca Dal Grande e Alessandra Martinetti. Don Antimo Okee Ntugu, attuale parroco di Maggiate di Gattico-Veruno, è il sacerdote di riferimento che li affianca, l'assistente ecclesiastico. Gli ultimi anni del gruppo registrano una crescita netta: i censimenti di inizio 2022 parlano di 140 iscritti, compresi i 15 educatori, che condividono i valori della scoutismo con bambini e ragazzi dagli 8 ai 21 anni. Il Covid-19 dunque, dannoso per diverse associazioni e realtà educative, non ha scalfito gli scout, che sono anzi in incremento di una decina di unità. «Siamo indotti a credere che la nostra sia un'attività di cui il territorio ha bisogno - commenta Dal Grande - molte famiglie hanno trovato una risposta nel nostro movimento, altri si avvicinano per la prima volta. L'anno scout inizia a ottobre e molti hanno confermato la loro partecipazione. Ci ha favorito il fatto che stiamo molto all'aria aperta, pratica che si sposa con le necessità di contenimento della pandemia sanitaria. Rispetto ad altri siamo riusciti a portare avanti attività che sembrano impossibili in questo periodo. Nella scorsa estate svolgemmo nella quasi normalità i campi estivi, a fronte di un certo sforzo organizzativo. Quello è il momento centrale dell'anno e per il resto ci troviamo in incontri settimanali di 2-3 ore cadauno. Un campo estivo per i bambini più piccoli dura 5-7 giorni, 10-14 per i grandi. Il fatto di vivere nella natura implica l'uscire dalla comfort zone: si condivide uno spazio con altri, cucinare ad esempio diventa un atto creativo e responsabilizzante. Proponiamo attività sfidanti come il dormire quasi per terra, succede molto di rado che qualcuno non si adegui alla proposta. La forza del gruppo offre uno scatto motivazionale, il capo - educatore è una sorta di regista, ma non impone nulla di particolare, affianca in modo discreto. In questi anni è bilanciato il rapporto fra iscritti residenti a Borgomanero e in paesi limitrofi».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter