Attualità
Il camice e il pennello

Il neurologo con la passione per la pittura

L'oleggese Michele Viana ha esposto alla Biennale internazionale di Asti

Il neurologo con la passione per la pittura
Attualità Ovest Ticino, 03 Ottobre 2022 ore 11:00

L'oleggese Michele Viana artista al 4° Vernissage della Mostra Biennale internazionale d'arte della città di Asti. Domenica 18 settembre 2022 Viana ha esposto le proprie opere ad Asti insieme alle oltre 150 realizzate da oltre 30 artisti internazionali.

Neurologo appassionato di pittura

Michele Vania di professione è medico, specialista in Neurologia, con una grande passione per il disegno e la pittura, Viana, originario della città, è stato riconfermato dopo avere partecipato al terzo Vernissage del 2022. A maggio di quest'anno aveva esposto la sua prima mostra personale in vicolo Gola, ospite del Circolo di Confusione; una passione iniziata insieme alla figlia piccola durante il periodo del lockdown che oggi Viana porta avanti in ogni momento di pausa e quando ne ha la possibilità. Dopo l'esposizione oleggese i suoi dipinti sono passati di città in città e, nelle scorse settimane quattro sono arrivati ad Asti, tra cui due opere eseguite a quattro mani con l’artista Riccardo Gaffuri. La particolarità di queste due opere, è che i due artisti si sono cimentati in un medesimo ritratto, disegnando ognuno una propria metà, mettendo in campo non solo due sensibilità molto diverse ma facendo ricorso a due tecniche completamente differenti, che vanno a fondersi in un unicum che colpisce lo spettatore.

Viana e la sperimentazione

Viana ama sperimentare: dai primi dipinti realizzati da autodidatta con l'acquarello è poi passato alla biro, il Tratto Pen, il carboncino, le chine, i colori e i pennarelli acrilici per poi arrivare all'esplosione di colore sulle tele più grandi. I soggetti delle opere sono prevalentemente i monumenti e i paesaggi rurali e urbani delle zone in cui è cresciuto e vive (Novarese e il Vercellese). La passione per il tratto forte ed energico risalta anche nelle opere realizzate in duo con Gaffuri, nelle quali Viana ha scelto di utilizzare il carboncino in una e la penna Bic nell'altra; le restanti opere di Viana esposte ad Asti rappresentano invece i paesaggi urbani di Novara e Oleggio con i loro simboli, anche questi tratto distintivo dell'artista-medico oleggese. Tra i commenti degli organizzatori anche quello di Pablo Toussaint, artista di fama internazionale e curatore della Biennale di Asti: “Michele mi ha colpito perché ha messo degli elementi tradizionali in un contesto artistico bellissimo”. Viana esporrà una mostra pittorica personale durante le celebrazioni della Festa Patronale di Novara nella Sala dell’Accademia del complesso monumentale del Broletto tra il 14 e 29 gennaio 2023.

Seguici sui nostri canali