Attualità
Lavoro

In Piemonte a settembre previste 37mila assunzioni

I dati.

In Piemonte a settembre previste 37mila assunzioni
Attualità 25 Settembre 2022 ore 06:42

Sono 37.350 i lavoratori ricercati dalle imprese piemontesi per il mese di settembre 2022 e 100.920 per l’intero trimestre settembre-novembre. Rispetto a un anno fa le previsioni delle imprese appaiono debolmente in crescita a livello mensile, le assunzioni previste a settembre 2022 superano di 320 unità quelle di settembre 2021. A livello trimestrale invece il dato appare meno confortante, le entrate programmate nel trimestre settembre-novembre 2022 risultano inferiore di 1.230 unità rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Previste oltre 37mila assunzioni

In Italia le previsioni di assunzioni per settembre 2022 ammontano a circa 524mila, nel Nord Ovest saranno 169.700. A livello territoriale, le regioni che programmano maggiori entrate ad agosto sono Lombardia (54mila unità), Veneto (29mila), Emilia-Romagna (27mila), Lazio (26mila) e Campania (22mila). Tra le regioni con maggiori difficoltà nel reperire i profili ricercati si segnalano Trentino-Alto Adige con il 52,5%, Veneto con il 49,5% e il Friuli-Venezia Giulia con il 48,9%.

Questi sono alcuni dei dati, contenuti nel Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ANPAL, che mettono in luce come le previsioni delle imprese risultino sempre più condizionate dalle crescenti incertezze per il perdurare della guerra in Ucraina, per l’aumento dell’inflazione e per le mutate condizioni di accesso al credito definite con il rialzo dei tassi di interesse nell’area euro.

Il 70,8% delle entrate delle aziende piemontesi riguarderà lavoratori dipendenti, il 18,8% lavoratori somministrati, l’1,7% collaboratori e l’8,7% altri lavoratori non alle dipendenze.

Seguici sui nostri canali