La preoccupazione del Codacons

In salita il prezzo dei carburanti: in un anno +16,7%

Impennata che si ripercuote inevitabilmente sulla logistica.

In salita il prezzo dei carburanti: in un anno +16,7%
Attualità 20 Maggio 2021 ore 07:14

Prezzi dei carburanti ancora in salita. Secondo le rilevazioni settimanali del Mise la benzina ha raggiunto quota 1,593 euro al litro, contro gli 1,588 di una settimana fa, come riportano i colleghi de laprovinciadibiella.it.

Costi lievitati

Stesso trend per il gasolio, che si attesta a 1,452 euro, contro gli 1,447 euro al litro di una settimana fa. Benzina che vede quindi quota 1,6 euro, picco raggiunto e superato l’ultima volta, spiega l’Unione nazionale consumatori, il 10 giugno 2019, quando toccò quota 1,606.

Impennata che si ripercuote inevitabilmente sulla logistica, in un Paese dove l’85% dei trasporti commerciali avviene su strada. Situazione che spinge la Coldiretti a valutare effetti negativi sull’intero sistema agroalimentare, dove i costi della logistica arrivano ad incidere dal 30 al 35% sul totale dei costi per frutta e verdura. A tirare le somme dei rincari ci ha pensato il Codacons, che stima come un litro di benzina costi oggi il 16,7% in più rispetto a maggio dello scorso anno, con un maggior esborso per un pieno di verde pari a +11,4 euro. Il gasolio, d’altro canto, costa il 15,7% in più su base annua, +9,85 euro per un pieno. Per una famiglia l’aggravio rispetto al maggio 2020 è quindi di 273 euro l’anno. “Un vero e proprio allarme prezzi – sottolinea il Codacons – che si ripercuote sulle tasche delle famiglie, non solo per i rifornimenti di carburante, ma anche attraverso i listini al dettaglio di una moltitudine di prodotti”.