Attualità
Manifestazione

In Val Susa si protesta: la Francia termina la preparazione del cantiere Tav

Sul fronte francese tutto è pronto per iniziare lo scavo dell’ingresso del tunnel di base della Tav

In Val Susa si protesta: la Francia termina la preparazione del cantiere Tav
Attualità 10 Dicembre 2022 ore 06:21

Dal lato italiano marcia No Tav, dal lato francese si sono concluse le operazioni di preparazione del cantiere.

Val Susa in protesta

Si è tenuta l'8 dicembre 2022, la tradizionale marcia No Tav che parte da Bussoleno per raggiungere il cantiere Tav. Giunti a San Didero, all’altezza della recinzione a protezione del cantiere, un gruppo di duecento attivisti dell’ala radicale, ha lanciato delle pietre e razzi pirotecnici a cui la polizia ha risposto con idranti e lacrimogeni. Alla manifestazione hanno partecipato anche alcuni sindaci della valle di Susa in veste non ufficiale per comunicare la loro contrarietà verso la realizzazione della Tav.

..mentre in Francia

Intanto è iniziato proprio ieri mattina in Francia lo scavo del tunnel di base della Torino-Lione a partire dalla piattaforma del cantiere operativo a Villard-Clément, nel Comune di Saint-Julien-Montdenis.

La preparazione del cantiere è giunta al termine: tra le ultime operazioni effettuate sono state prolungate le grandi pareti di sostegno laterali, e il terreno in cui si scaverà la galleria è stato consolidato con iniezioni di calcestruzzo. Tutti gli impianti necessari al funzionamento del cantiere, come la centrale di betonaggio e la stazione di trattamento delle acque sono operativi, inoltre è stato installato un hangar acustico, per proteggere i residenti dal rumore durante l'intera durata dei lavori.

Seguici sui nostri canali