Attualità

Inaugurate nuove sale operatorie alla casa di cura Habilita I Cedri di Fara Novarese

Inaugurate nuove sale operatorie alla casa di cura Habilita I Cedri di Fara Novarese
Attualità 31 Ottobre 2022 ore 04:00

Venerdì 7 ottobre è stato inaugurato il nuovo blocco operatorio di Habilita I Cedri, casa di cura di Fara Novarese (NO) rivolta a un bacino di utenza significativo, nell’area di confine tra Piemonte e Lombardia. Al taglio del nastro hanno partecipato, insieme alla direzione del Gruppo sanitario, i rappresentanti istituzionali di Regione Piemonte, della Provincia di Novara e del Comune di Fara Novarese. Per Habilita si tratta di un investimento che fa parte di un progetto ben preciso: il miglioramento continuo della qualità del servizio

Taglio del nastro con il sindaco di Fara Novarese Aldo Giordano e, al suo fianco Andrea Rusconi, direttore generale Habilita

Negli ultimi quattro anni la casa di cura ha infatti incrementato progressivamente le prestazioni nell’ambito della chirurgia ortopedica, con l’obiettivo di rispondere in modo sempre più puntuale alle necessità dell’utenza. L’iter per la realizzazione del nuovo blocco, tra interventi cantieristici e obblighi burocratici, si è concluso in 30 mesi, di cui la metà per la costruzione. Le tre nuove sale operatorie, che si aggiungono alle due già presenti, sono state allestite in ISO 5, classe tra le più rigorose per le norme sanitarie. L’utilizzo delle 3 nuove sale operatorie permetterà un incremento dell’attività di alta complessità (chirurgia protesica) compreso tra i 2.700 e i 3.200 interventi annui, mentre l’incremento per la bassa intensità è stimato a 4.800 operazioni: complessivamente, rispetto agli interventi di fine 2022 (stimati in 3.500), già nel 2023 si potrà arrivare a quota 8.000, con un incremento del 128%.

Da sinistra, Aldo Giordano (sindaco di Fara Novarese), Roberto Rusconi (presidente Habilita), Andrea Rusconi (direttore generale Habilita), Federico Barbero (direttore Habilita I Cedri).

Così il Presidente del gruppo Habilita, Dott. Roberto Rusconi: «Siamo davvero soddisfatti di questo importante passo nell’ampio percorso intrapreso da Habilita in Piemonte che ci proietta nel più qualificato panorama dell’ortopedia nazionale, con ulteriori nuovi piani di sviluppo, tecnologico e strutturale per oltre 100 milioni di investimento nelle nostre sedi di Fara Novarese (NO), Acqui Terme (AL) e Robilante (CN). In poco più di un anno, abbiamo dotato Habilita I Cedri di tre nuove sale operatorie, funzionali all’organizzazione del processo chirurgico, in termini di sicurezza e qualità, anche in ottica dell’inserimento della tecnologia robotica. Tutto questo per contribuire all’impulso indispensabile nella crescita dell’autonomia regionale in relazione alla mobilità sanitaria, soprattutto nei confronti della Lombardia che attira sempre più pazienti piemontesi».

Il Direttore di Habilita I Cedri, il dott. Federico Barbero, sottolinea: «A completamento di quest’opera Habilita avvierà un ulteriore processo di ammodernamento della casa di cura, con la riqualificazione degli attuali spazi di degenza, una migliore fruibilità delle aree ambulatoriali e un incremento di 37 posti letto. Questa nuova configurazione permetterà di incrementare l’offerta in termini quantitativi e qualitativi, compatibilmente con le risorse che il Sistema Sanitario Nazionale metterà a disposizione del privato convenzionato nei prossimi anni».

Habilita, gruppo sanitario in forte espansione nel Nord Italia, con un fatturato annuo di oltre 100 milioni di euro, può contare complessivamente su 1.200 dipendenti e 400 medici ed è oggi una delle prime realtà italiane nel settore sanitario.

Seguici sui nostri canali