Cerimonia

Inaugurazione per la nuova Rsa di Borgo Ticino "Dott. Mario Celesia"

Può accogliere fino a 80 ospiti

Inaugurazione per la nuova Rsa di Borgo Ticino "Dott. Mario Celesia"
Pubblicato:

La residenza per anziani ha aperto lo scorso 18 maggio e dispone di 80 posti letto.

Festa di inaugurazione

Alla Residenza per anziani “Dott. Mario Celesia” di Borgo Ticino è stato tagliato il nastro rosso: la struttura è stata ufficialmente inaugurata sabato 3 febbraio con una grande festa. Presenti il sindaco Alessandro Marchese e il presidente della Provincia di Novara Federico Binatti.

La residenza, gestita dall’azienda friulana 3AMilano, partecipata del Gruppo Sereni Orizzonti, è attiva da maggio 2023 ed è composta da 4 nuclei per un totale di 80 posti letto su tre piani. L’edificio ha una pianta a forma di H: il corpo centrale accoglie le parti comuni, mentre le maniche laterali ospitano le aree abitative ai piani superiori e le aree generali e collettive al piano terreno.
Nella residenza opera un’équipe multidisciplinare che assicura agli ospiti un’adeguata assistenza sia infermieristica sia medica durante tutta la settimana. Importanti anche tutti i progetti e iniziative di animazione organizzati dalla residenza per gli ospiti: la Rsa di Borgo Ticino è una residenza attiva sul territorio, in continua collaborazione
con enti locali e assistenti sociali, con scuole, associazioni culturali e di volontariato.

"Abbiamo festeggiato insieme agli ospiti e a tutta l’équipe della struttura questo bellissimo momento. Il nostro obiettivo è diventare un punto di riferimento per il territorio provinciale e soddisfare i bisogni di moltissime famiglie, offrendo servizi sanitari di qualità, in stretta collaborazione con i servizi territoriali. Ringrazio il sindaco, l’Amministrazione comunale e il presidente della provincia Federico Binatti, tutti presenti all’inaugurazione" – ha dichiarato il direttore Sergio Praderio.
La Residenza per anziani “Dott. Mario Celesia” di Borgo Ticino è gestita da 3AMilano e può accogliere fino a 80 ospiti con diversi gradi di autosufficienza.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali