Attualità
Intervento al tendine d’Achille

La campionessa Vanessa Ferrari operata a I Cedri di Fara Novarese

Senza questa particolare operazione la sua carriera sarebbe stata finita.

La campionessa Vanessa Ferrari operata a I Cedri di Fara Novarese
Attualità Basso Novarese, 22 Febbraio 2022 ore 10:54

La vicecampionessa olimpica si è sottoposta a un intervento al tendine d’Achille nella Casa di Cura di Fara Novarese.

L'intervento a Fara Novarese

“Operazione finita! Appena sveglia le parole del dott. Zanon sono state confortanti: ‘L’intervento è andato bene. Abbiamo limato la parte di osso che si era creata a forma di punta, che raschiava il tendine a ogni movimento’. Speriamo che funzioni come il detto ‘tolto il dente, tolto il dolore!’. P.S.: gli effetti dell’anestesia rendono momentaneamente tutto più bello, così non penso alla riabilitazione che mi attende... Grazie a tutti!”.

Questo il post della ginnasta Vanessa Ferrari, pubblicato sui social qualche ora dopo l’intervento al tendine d’Achille a cui si è sottoposta lunedì 21 febbraio 2022 presso Habilita I Cedri, la Casa di Cura di Fara Novarese.
Ad effettuare l’operazione il Dr. Giacomo Zanon, Ortopedico di Habilita e responsabile del settore
Sport Medicine.

Le parole di Zanon

Il Dr. Zanon ha così commentato l’intervento alla vicecampionessa olimpica di Tokyo 2020: «Vanessa soffriva di una recidiva di tendinopatia dell’inserzione del tendine d’Achille su un tendine che in passato si era già rotto. Questa situazione le provocava molto dolore e non riusciva più ad allenarsi in modo efficace. Poiché Vanessa è molto determinata a proseguire la sua carriera agonistica, l’unica soluzione al problema era la revisione dell’inserzione per eliminare il dolore.
L’intervento è riuscito perfettamente. Adesso il programma di recupero prevede una pausa dagli allenamenti di circa sei mesi in cui dovrà seguire un percorso riabilitativo specifico, al termine del quale si potrà valutare con maggior accuratezza come procedere. Senza dubbio se non si fosse sottoposta a questo nuovo intervento la sua carriera non sarebbe potuta proseguire».

Il Dr. Giacomo Zanon dal 2017 è consulente ortopedico di Federginnastica e dal 2020 consulente ortopedico al Giro d’Italia di ciclismo. Ha una consolidata esperienza di interventi in ortopedia e traumatologia nel campo della Sport Medicine con oltre 10.000 operazioni eseguite.
È presidente del Comitato Sport di SIAGASCOT con oltre 60 pubblicazioni di Traumatologia dello Sport e oltre 200 partecipazioni a congressi nazionali e internazionali in qualità di relatore e moderatore. È membro del Work Group “Lesioni complesse di ginocchio” della società Europea di Traumatologia dello Sport e Chirurgia del Ginocchio (ESSKA).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter