"No alla tinta a domicilio"

La legalità è anche una questione di testa: Campagna anti-abusivismo di estetiste e acconciatori

“Invitiamo le imprese di acconciatura ed estetica a condividere i contenuti social pubblicati sui nostri canali"

La legalità è anche una questione di testa: Campagna anti-abusivismo di estetiste e acconciatori
Pubblicato:

CNA Piemonte Nord aderisce alla campagna avviata oggi, 24 giugno, per la sensibilizzazione contro l’abusivismo nei settori dell’acconciatura e dell’estetica. A promuoverla CNA e Confartigianato con il patrocinio del  ministero delle Imprese e del Made in Italy . La campagna è presente sui canali web e social delle due Confederazioni attraverso tre uscite congiunte.

I dettagli

“L’abusivismo nel settore dei servizi alla persona (tra cui rientrano le attività di acconciatura ed estetica) è da tempo presente nel nostro Paese – afferma il direttore CNA Piemonte Nord Marco Pasquino – ed è in continua crescita con un tasso di irregolarità del 27,6%. Si tratta del valore più alto tra i vari settori e supera di gran lunga il tasso medio nazionale, che si ferma al 14,4%. Da tempo la nostra Associazione è impegnata, attraverso diverse iniziative, per sensibilizzare e informare il pubblico sui rischi che si corrono per la propria salute se si ricorre a professionisti non idonei per i trattamenti estetici e di acconciatura”.

La pandemia Covid-19 , con le relative restrizioni sociali, ha favorito l’inserimento nel mercato di figure che, a dispetto delle disposizioni di chiusura di saloni di acconciatura e centri estetici, hanno erogato prestazioni a domicilio, sottraendo in tal modo clientela agli operatori regolari.  Si aggiunge al quadro il recente proliferare di piattaforme online che operano indisturbate, proponendo prestazioni a domicilio o addirittura in forma ambulante, senza curarsi dei limiti imposti dalle normative di settore e dai regolamenti comunali.

“Invitiamo le imprese di acconciatura ed estetica a condividere i contenuti social pubblicati sui nostri canali – prosegue Pasquino – per diffondere le informazioni il più possibile. Il materiale grafico inoltre è a disposizione dei nostri uffici, per le imprese del settore che ne fanno richiesta”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali