Attualità
Ambiente

L'appello del sindaco di Gargallo contro chi abbandona rifiuti nell'ambiente

L'iniziativa del primo cittadino dopo il ritrovamento di rifiuti abbandonati nell'ambiente.

L'appello del sindaco di Gargallo contro chi abbandona rifiuti nell'ambiente
Attualità Alto Novarese, 17 Gennaio 2022 ore 11:58

La settimana scorsa il sindaco di Gargallo Luigi Guidetti ha pubblicato una lunga lettera online per lanciare un appello al senso civico della popolazione.

Rifiuti abbandonati, l'appello al senso civico del sindaco di Gargallo

E’ un vero e proprio appello al senso civico quello pubblicato dal sindaco Luigi Guidetti sui canali social del Comune che amministra, dopo il ritrovamento di varia immondizia abbandonata nei boschi e nell’ambiente del territorio gargallese. Fusti di oli esausti, materiale edilizio di scarto contenente amianto e diversi sacchi della cosidetta frazione indistinta sono stati recuperati dal personale del municipio, il 10 gennaio. A sera il primo cittadino ha lanciato la denuncia pubblica, richiamando a un atteggiamento più rispettoso dell’ambiente la cittadinanza:

«Oggi nei nostri boschi abbiamo raccolto numerosi fusti contenenti oli minerali esausti, il mese scorso ci è stato segnalato un abbandono, sempre nei nostri boschi, di materiale edilizio, che è stato fatto analizzare da Arpa Piemonte riscontrando la presenza di fibre di amianto; nei giorni scorsi nei cassonetti all’esterno del cimitero sono stati rinvenuti numerosi sacchi bianchi colmi di rifiuti “indistinti”; lungo le strade del paese, come già scritto più volte, sono presenti numerose deiezioni di cani, così come i mozziconi di sigarette, anche in prossimità degli appositi portacenere. Tutte queste azioni stanno vanificando il grande impegno di tutte le persone che sono rispettose dell’ambiente, che hanno a cuore un paese più pulito e che ogni giorno si adoperano volontariamente per questo obiettivo con lodevoli e numerose iniziative, che portano avanti donando del loro tempo alla nostra comunità. Difficile, se non impossibile, risalire a questi vandali, che sono sicuramente una minoranza, ma danneggiano tutti! Oltre a imbruttire l’ambiente lo avvelenano, avvelenando anche se stessi, oltre che tutti noi. Infatti i veleni sversati sul terreno con il tempo raggiungono le falde sotterranee, che vanno ad alimentare le riserve delle nostre acque potabili, senza dimenticare l’azione distruttiva su flora e fauna, deturpando l’ambiente e rendendolo meno accogliente. E’ ormai dimostrato che vivendo in un ambiente gradevole anche l’umore ne beneficia positivamente migliorando la qualità della nostra vita e viceversa. A Gargallo, come anche negli altri paesi limitrofi, è attiva una raccolta per rifiuti differenziati efficace e funzionale e una area per il conferimento dei rifiuti che non vengono ritirati con il “porta a porta”, perché quindi abbandonarli o gettarli per strada o nei boschi? È un servizio pubblico i cui costi sono a totale carico del cittadino! È incomprensibile quindi pensare che, pur pagando ritiro e smaltimento dei rifiuti, qualcuno si prenda la briga di abbandonarli con il rischio di incorrere in multe salatissime! Stiamo valutando varie soluzioni per limitare questi scempi, ma sono tutti interventi che hanno un costo, che va a sommarsi al costo della raccolta, analisi e smaltimento dei rifiuti abbandonati e raccolti. Finora siamo riusciti, con non poche difficoltà e grazie soprattutto al vostro impegno a contenere i costi per la raccolta e lo smaltimento, anzi tre anni addietro le tariffe sono state ridotte dell’8% e da allora non sono più aumentate. Perseverando però queste pessime abitudini, che vanno a sommarsi ai costi in rialzo del servizio, sarà giocoforza rivedere le relative tariffe. Personalmente ritengo che una delle chiavi per la soluzione o quantomeno il miglioramento della situazione ambientale risieda nell’educazione. Se la coscienza collettiva si attivasse per tramandare l’importanza fondamentale della tutela dell’ambiente, credo che l’effetto positivo sarebbe notevole. Il bene comune parte anche da piccoli ed apparentemente insignificanti gesti che, messi assieme, compongono un quadro perfetto. Sono un incallito ottimista e confido pertanto nel senso di responsabilità di ciascuno di noi. Vi ringrazio fin d’ora per quello che farete, più che mai convinto che siamo una Grande Comunità, che aspira ad un paese bello e pulito!».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter