Attualità
Volontariato

L'associazione Emisferi musicali cerca nuovi volontari

La realtà si occupa di pedagogia orchestrale, facendo suonare insieme persone disabili e normodotate.

L'associazione Emisferi musicali cerca nuovi volontari
Attualità Borgomanero, 16 Ottobre 2022 ore 08:13

L'associazione Emisferi musicali è alla ricerca di nuovi volontari, il presidente Angeleri: "E' ora di essere ambiziosi".

Emisferi musicali sta cercando nuovi volontari per l'orchestra

L'associazione Emisferi musicali, il cui comitato direttivo guidato dal presidente Giorgio Angeleri si è riunito venerdì 23 settembre. Il gruppo integra persone disabili e normodotate nella pedagogia orchestrale e negli ultimi anni si è esibito sui palchi e nelle piazze di vari paesi del territorio. «E' ora di essere ambiziosi - commenta Angeleri - le lezioni della nuova annualità iniziano a ottobre valuteremo se dare avvio a un ulteriore percorso formativo. Si svolgerà in villa Zanetta, un luogo funzionale e di pregio dove ci troviamo molto bene. L'orchestra ha bisogno di nuove forze dopo essersi affermata nel corso degli anni e l'idea è non limitarsi solo alla musica classica, ma introdurre colonne sonore di film famosi. Siamo interessati in modo particolare a continuare campus estivi e invernali, presenteremo bandi a fondazioni importanti come CRT o San Paolo. In momenti più informali si rafforzano le dinamiche relazioni acquisite durante le prove dell'orchestra. Durante l'ultima estate abbiamo apprezzato il progetto con il Rotary e i sub del lago e vorremmo puntare sullo sport, senza dimenticare i nostri strumenti musicali che portiamo anche in quei contesti. Al di là della disciplina, i nostri ragazzi sono molti versatili e collaborativi, occorre trovare la situazione significativa che sappia dare ricchezza esperienziale. Il grande obiettivo è sempre l'inclusione e un mondo del futuro in cui lo scambio fra disabile e normodotato sia fecondo, più naturale possibile e dotato di calore umano. Noi dirigenti, con gli insegnanti e i volontari viviamo un accrescimento che migliora la nostra vita e che ci portiamo anche nel privato. Cogliamo l'occasione per coinvolgere la comunità, che invitiamo a contattarci per darci una mano sotto diverse forme. Il nostro direttore artistico Chiara Stoppani lavora con impegno e competenza per tradurre queste idee in realtà».

Seguici sui nostri canali