Attualità
Sensibilizzazione e prevenzione

L'ospedale di Borgomanero si illumina per la prevenzione

Ecco il programma delle iniziative di prevenzione e sensibilizzazione del nosocomio agognino.

L'ospedale di Borgomanero si illumina per la prevenzione
Attualità Borgomanero, 18 Novembre 2021 ore 10:01

L'ospedale di Borgomanero si illumina per la prevenzione: questa settimana due iniziative di sensibilizzazione.

Il Santissima Trinità per la prevenzione e la sensibilizzazione

Le strutture dell’ospedale Santissima Trinità di viale Zoppis in questa settimana si sono aperte al pubblico appoggiando due iniziative specifiche, entrambe di sensibilizzazione su temi che riguardano la prevenzione. La prima è stata ieri mercoledì 17, giornata mondiale per l’eliminazione del tumore della cervice uterina o dell’utero. La palazzina che ospita il dipartimento materno infantile del nosocomio agognino si è illuminata all’esterno del colore della foglia di tè per catturare l’attenzione dei passanti sull’importanza della vaccinazione contro l’HPV e la diagnosi precoce con Pap-Test e Hpv-test: «La prevalenza globale dell’infezione da HPV - dicono dal Santissima Trinità nelle donne, è stimata attorno all’11%-12%, pur con differenze estremamente significative nei diversi Paesi. L’infezione da Papilloma virus (HPV) si manifesta nelle donne intorno ai 25 anni per diminuire con il progredire dell'età; un secondo picco si presenta intorno ai 45 anni. Negli uomini, dai 18 ai 70 anni di età, si evidenzia una prevalenza complessiva dell’infezione del 65,2%, che rimane costante nel corso della vita».
E da oggi, giovedì 18, la palazzina materno infantile è illuminata di viola per la giornata mondiale della prematurità. La sensibilizzazione è sul tema della prevenzione del parto pretermine, sulla nascita prematura e sul percorso di crescita dei bambini che dalla nascita prima del termine naturale della gravidanza sono ricoverati in un reparto di cure subintensive o intensive. La palazzina rimarrà illuminata fino a domani, sabato 20 novembre, e proprio domani, dalle 14 alle 18, saranno invitati i bimbi «ex prematuri» nati negli ultimi 2 anni. A loro sarà consegnato un piccolo dono preparato dalle infermiere del reparto di neonatologia.