Attualità
I dati

Morti sul lavoro: 60 in Piemonte da inizio anno

Le parole di Mattarella.

Morti sul lavoro: 60 in Piemonte da inizio anno
Attualità 11 Ottobre 2022 ore 06:43

Da inizio anno, in Italia, gli infortuni sul lavoro sono 484.561 di cui 37.090 solo in Piemonte.

I dati

Dato in crescita a livello nazionale del 38% mentre è del 46% sul territorio piemontese. I decessi sono 677 in tutto lo stivale, 60 solo nella nostra regione.

Questi i numeri secondo le ultime rilevazioni effettuate in occasione della 72° Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, che si è svolta il 9 ottobre 2022.

"Chiediamo proprio di poter dare il nostro contributo attraverso la testimonianza di noi che abbiamo avuto degli infortuni" - fa sapere alla TGR Piemonte, Giulio Garello, Presidente Anmil di Torino.

Secondo un'inchiesta parlamentare, la prevenzione rappresenta un'opportunità di crescita per il Paese: infortuni e malattie professionali costano più del 3% del PIL. Mentre ogni euro speso in sicurezza genera per un'azienda un valore più che doppio.

"Lavorare non può significare porre a rischio la propria vita. Ecco perché la Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro è occasione preziosa per richiamare l'attenzione su un fenomeno inaccettabile in un Paese moderno che ha posto il lavoro a fondamento della vita democratica. L'affermazione dei diritti sui luoghi di lavoro, primo quello alla vita, oltre che essere un termometro della vita civile, è un generatore di valore per la società, per i lavoratori, per le imprese". Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,

Seguici sui nostri canali