Attualità
I costi

Museo all'ex Macello di Arona: assegnato il bando

900mila euro arriveranno dalla Fondazione Cariplo.

Museo all'ex Macello di Arona: assegnato il bando
Attualità Arona, 12 Febbraio 2022 ore 06:39

E' stato assegnato allo studio Bianchetti di Omegna il bando per la progettazione esecutiva del futuro Museo di Arona dedicato a Fanny Usellini.

Le parole di Gusmeroli

"Un ringraziamento allo studio Picone per il progetto preliminare con cui abbiamo partecipato e vinto ben 900mila euro della Fondazione Cariplo - spiega l'assessore ai lavori pubblici Alberto Gusmeroli>. In risposta alle polemiche degli ultimi giorni, in cui il gruppo consigliare di Arona Domani chiedeva anche un incontro pubblico per meglio illustrare i dettagli del progetto, Gusmeroli riassume l'iter di recupero dell'ex Macello comunale. <Noi abbiamo un ex macello cadente in molte parti, abbandonato, fatiscente e pericoloso da forse quarant’anni: parliamo di circa 600 metri quadrati nel centro della città. Ci viene offerta in regalo una collezione privata della famiglia Usellini di quadri, stampe, sculture, acqueforti di tantissimi artisti italiani e stranieri: oltre 300 opere a condizione che si trovi una sede e si apra un Museo. Abbiamo quindi un ex macello dal valore potenzialmente enorme ma fatiscente e abbandonato. Da quando abbiamo iniziato ad amministrare la nostra idea è sempre stata "volere è potere": una città anche piccola può pensare in grande come una grande città ma bisogna crederci".

Un po' di numeri: il costo della ristrutturazione integrale del museo è di 1 milione e 870mila euro
di cui 900mila arriveranno dalla Fondazione Cariplo, 250mila dalla Regione Piemonte e 90mila già ottenuti di ribasso gara dalla progettazione esecutiva.
<La differenza di 630mila euro è a carico del comune - prosegue Gusmeroli - ma attenzione: manca ancora il ribasso gara sui lavori, potremmo in questo caso parlare di cifre considerevoli, e altri contributi se saltassero fuori, per esempio i bandi Pnrr. Vedremo ma se anche per assurdo non recuperassimo più nulla, noi ristrutturiamo un immobile di tutti i cittadini attualmente fatiscente che varrà al termine dei lavori 1.800/2 milioni di euro e forse più, con 630mila euro. Un privato non ci penserebbe due volte con questi numeri e se l’immobile ristrutturato resta dei cittadini vincono proprio i cittadini>.

Inoltre Arona parteciperà a un bando del Ministero per ottenere altri 200mila euro.

La gestione

"E qui abbiamo come direttore del Museo direttamente chi ci ha regalato le opere, un famosissimo critico d’arte Sansone Usellini, ma per il futuro Museo ne ho parlato anch’io a Roma con Vittorio Sgarbi, peraltro amico di Usellini che sicuramente presenzierà alla futura inaugurazione e aiuterà il suo amico e noi a valorizzare il museo.
Ma il Museo non sarà solo Museo: sarà qualcosa di più, di unico, speciale e diverso da un solo Museo. Dovrà correlarsi con tutte le realtà della città, le associazioni, penso per esempio a quelle che creano eventi Proloco, 2K20, Vibra, Music Accademy e altre tra cui la più importante dal punto di vista culturale: Il Teatro sull'Acqua. Già vedo nel futuro bellissimo cortile, incontri con autori, spettacoli teatrali, ma anche il museo che esce dal museo e come il teatro sull’acqua che è ormai in tutta Arona: così sarà il Museo “l'intera città”. Pensiamo anche alle mille relazioni che possono nascere con la bellissima nuova nostra Biblioteca. Le possibilità sono immense ma bisogna come sempre crederci e c’è un esempio di questo modo di ragionare: la ristrutturazione della Rocca. Pochi credevano che l’avremmo riaperta con pochissimi soldi, ora è il nostro orgoglio. Bisogna abbandonare concetti vecchi e magari desueti e guardare a concetti nuovi anche di realtà virtuale che permettano a tutti soprattutto ai giovani di avvicinarsi alla cultura non dimenticando che con la cultura si fa anche economia e crescita di un territorio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter