Menu
Cerca
I dati

Novara è al 74,25% di raccolta differenziata, Canelli: “Cittadini virtuosi”

La produzione totale di rifiuti, nel 2020, ammonta a quasi 44 mila tonnellate.

Novara è al 74,25% di raccolta differenziata, Canelli: “Cittadini virtuosi”
Attualità Novara, 28 Aprile 2021 ore 11:18

“Cittadini virtuosi e scelte oculate: grazie a questo, ancora una volta la nostra città conferma livelli importanti nei processi di differenziazione dei rifiuti, tanto che abbiamo già raggiunto gli obiettivi posti dal Piemonte entro il 2025. Siamo al 74,25% di raccolta differenziata, in continuo aumento rispetto agli anni precedenti e con un trend ottimale anche rispetto alle medie nazionali”, dichiara il Sindaco di Novara Alessandro Canelli.

I dati

La produzione totale di rifiuti, nel 2020, ammonta a quasi 44 mila tonnellate (43.868.500,00 kg) in diminuzione di circa 1,5 mila tonnellate rispetto al 2019, con un trend in linea a quello registrato a livello nazionale. La produzione pro-capite di rifiuti si attesta su 420 kg con una percentuale di differenziazione pari al 74,25%, ossia a una produzione di rifiuti differenziati pari a 312 kg a persona e di indifferenziati pari a 108 kg a persona.
Nel 2019 erano 434 i kg prodotti da ogni novarese, mentre la percentuale era pari al 73,92 (321 kg i rifiuti differenziati e 113kg gli indifferenziati).
Significativo il dato relativo ai due quartieri in cui è attiva la raccolta puntuale. La produzione di rifiuto non recuperabile a Pernate è di 60 kg per abitante, mentre nel quartiere Sud è di 47 kg per abitante. Dati che portano la raccolta differenziata a una percentuale superiore all’80%.

Più che il confronto con i dati dell’anno precedente a risaltare è l’analisi dei dati del 2020 con i nuovi obiettivi che la Regione Piemonte si è posta per il 2025 che pongono il limite di produzione totale a 420 chili a persona, la percentuale al 70% e la produzione di indifferenziati a 126 chili a persona. “Obiettivi già ampiamente raggiunti da Novara- aggiunge l’assessore all’Ambiente Laura Bianchi – Abbiamo lavorato tanto sul tema della raccolta differenziata anche da un punto di vista della sensibilizzazione dei cittadini che hanno risposto molto bene e continuano a farlo. Motivo per cui, precorrendo i tempi, siamo
riusciti a raggiungere gli obiettivi imposti dalla Regione”.

Così il presidente di Assa

“Ancora una volta è doveroso ringraziare i cittadini di Novara – dichiara il presidente di Assa Yari Negri – che con il loro quotidiano impegno nel conferimento, unito al lavoro del personale di Assa, hanno portato agli ottimi risultati raggiunti nella raccolta differenziata lungo un percorso virtuoso di crescita, permettendo all’Azienda di aumentare la qualità del servizio. Gli investimenti di oggi parlano di risorse umane, di rinnovo del parco mezzi per abbattere l’impatto ambientale, di una serie di migliorie e di innovazioni, come la raccolta domiciliare del verde e la sperimentazione sugli olii esausti. L’immediato futuro dovrà invece parlare sempre più di economia circolare, vero traguardo della gestione dei rifiuti.
Ne sono un esempio alcuni recenti elementi di arredo come le nuove staccionate, che Assa ha appositamente scelto da fornitori della filiera del riciclaggio della plastica”.