Sociale

Nuovo pulmino per la Croce rossa di Verbania

Cerimonia in compagnia della vicesindaca per la presentazione del nuovo mezzo

Nuovo pulmino per la Croce rossa di Verbania
Attualità Arona, 31 Luglio 2021 ore 07:00

Nuovo pulmino inaugurato dalla Croce rossa di Verbania ottenuto grazie a un contributo del Comune.

Inaugurato un nuovo pulmino Cri

C'erano anche l'assessora alle Politiche Sociali e vicesindaca Marinella Franzetti,  Francesco Frasca, presidente dell’Associazione Amici Parkinsoniani del V.C.O e il Presidente del Comitato della Cri di Verbania Ettore Franzi, lo scorso 29 luglio all'inaugurazione del pulmino recentemente acquistato anche grazie al contributo offerto dal Comune.

Il mezzo è già stato impiegato per il trasporto delle persone affette dal morbo di Parkinson

"Il primo progetto che abbiamo avviato - dice il presidente Ettore Franzi - è relativo al trasporto di persone affette dal morbo di Parkinson ai centri fisioterapici per recupero e mantenimento motorio. In affiancamento all'associazione Amici Parkinsoniani del Vco, abbiamo impiegato il pulmino in questo servizio, interrotto lo scorso anno a causa della pandemia, ma di fondamentale importanza per i soggetti malati. La volontà del Comitato è quella di dedicare il mezzo al trasporto degli anziani ai luoghi di aggregazione, dei soggetti bisognosi o persone fragili in spostamenti che per vari motivi possono essere di difficile effettuazione. Invitiamo pertanto sindaci dei comuni della zona, parroci o associazioni di cittadini a contattarci per organizzare al meglio queste attività. Il costo del pulmino si è stato di 25 mila euro".

La soddisfazione del Comune

"Come sempre - aggiunge la vicesindaca Franzetti - il Comune ha accolto con entusiasmo la richiesta di sostegno sottopostaci dal Comitato, contribuendo all’acquisto del mezzo con 5 mila euro. L’importanza di creare rete tra il settore pubblico e le associazioni private e di sfruttare le sinergie che derivano dal lavoro congiunto delle due realtà si è palesata in tutta la sua rilevanza durante la pandemia e l’intento del Comune è stato e rimane quello di sostenere le realtà, come Croce Rossa, che si impegnano per il bene della collettività".

Un'opportunità in più per un sodalizio che fa già moltissimo

Ad oggi il Comitato, tra la altre attività, assiste nuclei famigliari, in temporaneo o permanente stato di indigenza, tramite il Centro di ascolto e l’Emporio dei Legami, effettua corsi di primo soccorso alla popolazione e di sensibilizzazione su temi quale ambiente e salute a ragazzi e bambini, propone l’attività di clownerie nei centri per gli anziani grazie ai propri operatori del sorriso.