Attualità
50 casi

Oleggio Castello boom di positivi: “Percentuale più alta del novarese”

Il numero elevato è causato dal diffondersi del virus tra i bimbi della scuola Pertini e le loro famiglie.

Oleggio Castello boom di positivi: “Percentuale più alta del novarese”
Attualità Arona, 11 Dicembre 2021 ore 08:46

Complice la chiusura della scuola Pertini causa positività di numerosi studenti il comune di Oleggio Castello vanta per ora un triste primato: quello della maggiore percentuale di positivi al Covid in rapporto agli abitanti del novarese.

La situazione a Oleggio Castello

Ad aggiornare il sindaco Marco Cairo:

La percentuale di positivi ad Oleggio Castello, in rapporto al numero di abitanti, è la più elevata nella nostra zona. Le persone affette dal virus sono circa 50, ma negli ultimi giorni c'è stato un rallentamento del contagio. Il dato estremamente confortante è che le persone anziane e fragili non sono state coinvolte sia per la protezione vaccinale sia per la cautela nei comportamenti. Il contagio si è diffuso rapidamente tra i bambini con l'implicazione delle relative famiglie. La situazione sanitaria non desta preoccupazioni in quanto non sono, al momento, segnalati particolari problemi.

La scuola verrà riaperta la prossima settimana e stiamo procedendo con la sanificazione precauzionale delle aule. So delle diffuse preoccupazioni delle famiglie in relazione ai tamponi di controllo: ci sono procedure predefinite che il Servizio Igiene e Sanita' Pubblica( SISP) sta mettendo in atto per il rientro in sicurezza a scuola. Purtroppo il numero dei casi è cresciuto in maniera considerevole in tutta la provincia e ciò ha provocato qualche ritardo, ma la situazione è costantemente monitorata.

L'efficacia del vaccino è confermata dal numero contenuto di persone che, a livello nazionale, ha necessitato di ricovero ospedaliero e dalla protezione verso le forme molto più severe di malattia. Nelle prossime settimane ci saranno riaperture di alcuni centri vaccinali e si potrà procedere più rapidamente con la somministrazione delle terze dosi.
E' cruciale convincere gli indecisi  a vaccinarsi e aumentare la velocità dei richiami. L'introduzione del SUPER GREEN PASS ha portato a un buon aumento di prime dosi in quanto l'accesso ai luoghi ricreativi è subordinato all'avvenuta vaccinazione. Gli ormai noti comportamenti individuali( mascherine, distanziamento, ventilazione dei locali..)saranno ancora fondamentali con l'aumento dei contatti in occasione delle imminenti festività.