Attualità

Oleggio rifà il look di Corso Matteotti

Il sindaco: "Aspetto visivo e funzionale di pregio"

Oleggio rifà il look di Corso Matteotti
Attualità Ovest Ticino, 26 Settembre 2022 ore 11:00

Al via i lavori di ripristino di Corso Matteotti, a Oleggio. Numerosi gli interventi di riqualificazione messi a puntino dall'Amministrazione targata Baldassini.

Partiti i lavori

Dovevano partire già durante l'estate, invece, per una scelta condivisa tra amministrazione e commercianti, i lavori di ripristino di Corso Matteotti a Oleggio sono iniziati solo la scorsa settimana. Si parte con la chiusura e l'intervento sul primo tratto del corso, che va dalla piazza fino all'incrocio con via Gramsci; i lavori proseguiranno poi nel secondo tratto all'inizio del 2023, con termine previsto entro Pasqua. Come spiegato dal primo cittadino, Andrea Baldassini, i lavori di riqualificazione del corso prevedono, oltre alla sostituzione della rete idrica, il completo rifacimento della pavimentazione.

Il progetto

Il progetto prevede una zona centrale che richiama l'attuale in cubetti di porfido e dei camminamenti laterali in beola grigia, “il materiale è stato concordato con la Soprintendenza – il commento del primo cittadino - e conferirà un aspetto visivo e funzionale di pregio a una delle vie centrali della nostra città”. Il piano dei lavori prevede lo smantellamento a cura del Comune e, successivamente, i lavori di ripristino della rete da parte di Acqua Novara e Vco. “La scelta della società del gas è stata quella di non intervenire – spiega Baldassini – Nonostante un lavoro di questo tipo sarebbe stata la giusta occasione, al momento non ci sono fondi da investire da parte della società, che ha valutato che l'attuale rete è in condizioni tali da potere rimanere così ancora per diversi anni”. La durante di lavori prevede un intervento di circa due mesi e mezzo, il termine è previsto comunque entro l'8 dicembre, “resta un'incognita la fornitura dei materiali – dice il sindaco – ma ci muoveremo per tempo perché tutto possa essere fatto entro le tempistiche programmate”.

Alcuni disagi

Durante il periodo non sarà consentito il transito dei veicoli nel tratto dalla piazza a via Gramsci, nessuna limitazione invece, in questa prima fase, per il tratto di corso tra via Gramsci e viale Mazzini che sarà interessato dai lavori a gennaio del 2023. Verrà garantito il passaggio pedonale si entrambi i lati, a esclusione di brevi lassi di tempo nei quali gli interventi dovessero interessare anche la zona laterale, “l'accesso con l'auto ai residenti sarà possibile solo parzialmente, stiamo valutando di potere riservare dei parcheggi in zona a chi non potrà accedere al proprio cortile – conclude Baldassini - Abbiamo pensato di realizzare i lavori dividendo il Corso in tratti di circa 50 metri così da creare meno disagio possibile ai residenti e alle attività commerciali”. Il primo tratto, lungo circa 50 metri, è iniziato nei giorni scorsi con la rimozione del porfido, i lavori proseguiranno nei prossimi mesi con l'obiettivo di avere un corso sempre più bello, che possa diventare ancora più un vanto per la città. “E' un'opera importante per la nostra città e, proprio in questo difficile periodo, può rappresentare un forte segnale di ripartenza valorizzando il nostro patrimonio che non si limiterà al solo Corso ma nel tempo interesserà altre vie centrali”.

Seguici sui nostri canali