Cerimonia

Ospedale di Novara: le note della Fanfara per presentare i restauri

Per l'occasione "For Life" ha inoltre ufficializzato la donazione di due barelle attrezzate per l’Aou

Ospedale di Novara: le note della Fanfara per presentare i restauri
Pubblicato:

La Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” è stata protagonista dell’evento organizzato all’Aou “Maggiore della carità” per presentare la ristrutturazione conservativa della facciata e del quadriportico storico della sede dell’ospedale.

Ospedale: restaurati quadriportico e facciata

Il restyling degli spazio dell'ospedale è stato presentato ieri, giovedì 9 maggio 2024. Il restauro delle facciate storiche era stato avviato per la necessità impellente di contrastare il degrado che minacciava di compromettere l'integrità strutturale e architettonica dell'edificio. L'obiettivo primario è stato quello di evitare un ulteriore deterioramento e della messa in sicurezza, prevenendo distacchi di elementi architettonici.

L'intervento, curato dall’architetto Paolo Colombo, ha interessato la facciata principale di ingresso, la facciata adiacente dell’ex “Ricovero delle Esposte" lungo corso Mazzini e i prospetti del cortile storico interno. Di quest’ultimo il restauro ha interessato le superfici esterne poiché mostravano elementi di degrado avanzato, mentre quelle interne cioè della zona porticata, non avevano fenomeni di caduta e pertanto al momento non sono state interessate dai lavori.

Cerimonia di presentazione

La presentazione dei restauri è stata l’occasione per un bel momento di festa, che grazie all’associazione For Life onlus e alla collaborazione del Comando provinciale dell’Arma, è stato impreziosito dalla presenza della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”.

Durante il concerto, introdotto dall’intervento dei direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria Gianfranco Zulian, il professor Carriero ha ufficializzato la donazione, da parte di For Life, di due barelle attrezzate per l’Aou.

La fanfara

L'evoluzione della Fanfara dei Carabinieri ha radici che risalgono al 1820, un periodo che segue di qualche anno la creazione del Corpo dei Carabinieri Reali nel 1814. In quel contesto storico, furono arruolati i primi militari trombettieri, noti come "Trombetti". Da questo nucleo primordiale emerse gradualmente nel corso degli anni la Fanfara del 3° Battaglione Carabinieri “Lombardia”, che nel 2014 assunse l'odierna denominazione. Pur conservando il termine 'Fanfara' per rispettare la tradizione militare, la formazione attuale abbraccia una configurazione più ampia, quella di un'orchestra di fiati, comprendendo anche legni e percussioni.

In modo non convenzionale per un gruppo musicale di carattere militare, la Fanfara ha preso parte a importanti festival di Jazz e Soul, collaborando con artisti di fama internazionale, tra cui Albano, Arisa, Luisa Corna, Mario Lavezzi, Gabriele Cirilli, Flavio Boltro, Fio Zanotti, Bernard Purdie, Nick the Nightfly e molti altri.

La Fanfara è composta da 30 musicisti provenienti da vari conservatori italiani ed è diretta dal Maresciallo Capo Andrea Bagnolo.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali