Attualità
La posizione

Pci Novara: "Sulla rottura del cavalcavia Canelli e Zoccali scherniscono i cittadini

"Il danno procurato non rimane solo al ponte, l’intera cittadinanza sta subendo problemi e ricadute sia sul piano economico, di tempo ed anche salutare".

Pci Novara: "Sulla rottura del cavalcavia Canelli e Zoccali scherniscono i cittadini
Attualità Novara, 14 Ottobre 2022 ore 12:09

"La rottura del ponte avvenuta nella mattinata di domenica 9 ottobre ha messo alla luce la non curanza di questa giunta e di quella precedente verso i propri adempimenti".

La posizione del Partito comunista italiano di Novara

"E’ incredibile che il sindaco Canelli e l’assessore Zoccali quasi si vantino che siano stati fatti dei controlli nel 2018, sembrano schernire i cittadini. Nella campagna elettorale non è mai stata data importanza alla sistemazione dei ponti.

Il danno procurato non rimane solo al ponte, l’intera cittadinanza sta subendo problemi e ricadute sia sul piano economico, di tempo ed anche salutare.
Il traffico cittadino si è aggravato notevolmente creando a catena lunghe code, perdita di tempo e
naturalmente un peggioramento dell'inquinamento da smog.
Ogni lavoratore o studente si è trovato a dover cambiare la propria vita, anticipando le proprie partenze o la scelta del mezzo da utilizzare, per adempiere ai propri doveri.
Di questi onerosi problemi sene deve fare carico questa giunta che ne ha il dovere, visto che ogni mese ricevono tasse, pagamenti di parcheggi e multe.

La federazione Novarese del Partito Comunista Italiano il risarcimento dell’abbonamento mensile dei mezzi pubblici in proporzione al periodo di sistemazione del ponte, inoltre che i mezzi pubblici ed i parcheggi siano gratuiti per il medesimo periodo e vengano forniti gratuitamente i monopattini del servizio sharing.
I cittadini Novaresi hanno sempre pagato le addizionali comunali e regionali, non è tollerabile che non possano avere una città vivibile".

Seguici sui nostri canali