Menu
Cerca
La lettera

Pd Arona: “Gente in giro senza mascherina, servono più controlli”

I consiglieri chiedono di parlarne nel prossimo consiglio comunale.

Pd Arona: “Gente in giro senza mascherina, servono più controlli”
Attualità Arona, 04 Maggio 2021 ore 06:40

“Fate di più per i controlli per il rispetto delle normative anti-covid”. E’ questo l’appello che lanciano i consiglieri di Arona Domani all’amministrazione comunale.

La lettera

“Torniamo sull’argomento, che sappiamo vi è comunque caro, per esprimere ancora una volta, con forza, la necessità che la nostra amministrazione metta in atto tutte le procedure necessarie per assicurare il rispetto delle regole anti-covid in città, sia dai nostri concittadini, che soprattutto dai visitatori che sicuramente arriveranno numerosissimi nei prossimi mesi. Purtroppo continuiamo a vedere troppa gente senza mascherina, o con mascherine abbassate. Non basta dire che si tratta disordine pubblico e che la responsabilità è dei carabinieri; si tratta di emergenza e dobbiamo tutti fare la nostra parte: polizia locale, pubblici ufficiali, ed eventualmente volontari della protezione civile”.

La polizia locale

Secondo i consiglieri serve un intervento più incisivo da parte della polizia locale: “Riteniamo necessario che durante la giornata, e soprattutto nei week end ed anche la sera, la nostra polizia locale, coadiuvata dalla protezione civile e da quante altre forze si possano mettere in campo, pattugli a piedi il centro cittadino ed il lungolago ed inviti in modo chiaro e fermo le persone ad usare la mascherina nel modo appropriato. Tale azione viene fatta in molte località italiane e riteniamo sia utile e abbastanza facile da attuare. Chiediamo, vista l’urgenza, di inserire la questione all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale per poterci confrontare insieme e divenire ad una proposta operativa che garantisca la salute e lo svolgimento delle attività – Se non fossimo in grado, e i contagi ripartissero, si metterebbe a serio pericolo tutta la stagione estiva. In difetto, chiederemo la convocazione di un Consiglio Comunale appositamente sull’argomento”.