Attualità
Interpretazioni

Profezia di Nostradamus sul 2023: “Sette mesi di Grande guerra”

Si parla anche di "fuoco celeste sull'edificio reale".

Profezia di Nostradamus sul 2023: “Sette mesi di Grande guerra”
Attualità 31 Marzo 2022 ore 06:47

Dopo 2 anni di pandemia (forse già prevista dall'astrologo? LEGGI QUI)e una guerra scoppiata in Europa, stando alle interpretazioni delle famose "profezie" di Nostradamus, il 2023 non andrà meglio.

Le profezie catastrofiche per il 2022

Nostradamus, pseudonimo di Michel de Nostredame, è stato un astrologo, scrittore, farmacista e speziale francese. È considerato da molti come uno tra i più famosi e importanti scrittori di profezie della storia. È famoso principalmente per il suo libro Le Profezie, che consiste di quartine in rima, raccolte in gruppi di cento, nel libro Centuries et prophéties (1555).

Proprio da una interpretazione dei suoi scritti, pare che il profeta per il 2022 avrebbe predetto una serie di catastrofi terribili, tra le quali ci sarebbe una massiccia caduta di asteroidi, una gravissima inflazione ma anche un attacco da parte di entità dotate di intelligenza artificiale pronte a distruggere l’uomo per conquistare il pianeta Terra.

E il 2023 non andrà meglio..

Le previsioni per il 2023 non sarebbero delle migliori. Nostradamus avrebbe predetto l'ipotetico arrivo di "sette mesi di Grande Guerra, gente morta di malvagità". Queste sono le parole che si troverebbero sul suo libro, ma non solo: è diventata virale la sua frase, che recita: "Rouen ed Evreux non cadranno in mano al re". Si tratta di due città francesi ma non è chiaro chi sia il re. Infine si parla anche di "fuoco celeste sull'edificio reale".

Chiariamo che le profezie di Nostradamus sono solo delle interpretazioni delle 947 quartine scritte dal filosofo sul futuro del pianeta. Egli stesso non ha mai dato riferimenti netti e chiari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter