Attualità
Volontariato

Raccolti in piazza a Borgomanero quasi 2000 euro per la ricerca di Airc

A Borgomanero sono stati raccolti quasi 2000 euro per l'Airc.

Raccolti in piazza a Borgomanero quasi 2000 euro per la ricerca di Airc
Attualità Borgomanero, 30 Novembre 2022 ore 10:25

Con la vendita dei "Cioccolatini della ricerca" un gruppo di volontari ha raccolto quasi 2000 euro per l'Airc in piazza a Borgomanero.

Quasi 2000 euro raccolti in piazza a Borgomanero per la ricerca dell'Airc

Un buon risultato per "I cioccolatini della ricerca" con 166 confezioni vendute e un ricavo totale di 1993 euro. Lo hanno reso possibile i volontari che sabato 12 e alla mattina di domenica 13 novembre hanno tenuto operativo un gazebo e incontrato la gente a favore dell'Associazione italiana per la ricerca sul cancro. In piazza Martiri hanno lavorato Francesca Baldone, Alberto Di Paola, Alessia Barcellini, Roberta Fuso, Maria Vittoria Stefanetti, Silvia Tarabbia, Dino Mora, Elio Baldone.

L'impegno nato da un episodio tragico

L'impegno partì anni fa: «Iniziammo a organizzare quest'attività dopo la morte di mia mamma Paola Barcellini nel 2019 - racconta Francesca Baldone - fu un momento davvero duro per me e la mia famiglia, mi sentii che era venuta l'ora di fare qualcosa di concreto per questa brutta malattia. Ogni volta è sempre più bello stare a contatto con le persone per raccontare quanto è importante raccogliere risorse da destinare alla ricerca. La gente si è mostrata ancora una volta generosa, una donna ci ha dato 100 euro prendendo solo due scatole di cioccolato. Una coppia anziana, che ha scoperto da poco di dover combattere contro un tumore, ci ha raccontato la loro storia. Io che ci sono passata capivo bene la paura nei loro occhi. A fine giornata abbiamo sentito molte vicende umane e non è facile assorbire tanta sofferenza, ma lo facciamo con piacere riconoscendo l'utilità del nostro operato. Un familiare, quando attraversa un dolore del genere, spesso si rafforza. Soprattutto quando il parente guarisce, ma anche quando muore, c'è modo di riflettere sulla vita imparando a valutare la fortuna di rimanere su questa Terra in salute e valorizzare il tempo. Il nostro gruppo di volontari poi è sempre più grande e motivato».

Seguici sui nostri canali