Attualità
Il caso

Recinzioni anticinghiale a Maggiora: consegnati i materiali al vicesindaco

Gli agricoltori e Coldiretti avevano lanciato l'allarme per la presenza degli ungulati fuori controllo nei mesi scorsi

Recinzioni anticinghiale a Maggiora: consegnati i materiali al vicesindaco
Attualità Borgomanero, 24 Settembre 2022 ore 07:00

Sono stati ufficialmente consegnati i materiali necessari alla realizzazione delle recinzioni anticinghiale per la tutela degli agricoltori. Nelle prossime settimana partiranno i lavori.

Avvenuta la consegna, ora partono i lavori

Del caso dei cinghiali fuori controllo a Maggiora si è parlato a lungo. Durante la mattinata di lunedì 19 settembre, il settore caccia e pesca della Provincia ha ufficialmente consegnato al vicesindaco di Maggiora, Sergio Vallana, i materiali che occorrono alla messa in posa di recinzione elettrificate, volte a tutelare gli agricoltori dai danni alle colture agricole.

Sette chilometri di recinzione

La consegna dei materiali è stata effettuata come disposto dal protocollo d’intesa sottoscritto nei mesi scorsi dalla Provincia con il comune di Maggiora. L’obiettivo della realizzazione dei sette chilometri di recinzione elettrificata sarà limitare i danni alle colture degli agricoltori causati dalla presenza dei cinghiali.

Un intervento necessario

La recinzione sarà posizionata nelle prossime settimane grazie alla collaborazione degli stessi agricoltori locali. Un intervento reso necessario dalla consistente presenza dei cinghiali, responsabili di ingenti danni all’economia agricola territoriale, già reclamati nei mesi scorsi da parte degli agricoltori.

Seguici sui nostri canali