Attualità
Campagna vaccinale

Regione Piemonte: tra il 31 dicembre e il 1 gennaio oltre 26mila vaccini somministrati

Nelle terapie intensive sono oltre 2/3 i ricoverati non vaccinati.

Regione Piemonte: tra il 31 dicembre e il 1 gennaio oltre 26mila vaccini somministrati
Attualità VCO, 02 Gennaio 2022 ore 09:46

Non si è fermata neanche per il Capodanno la campagna vaccinale in Piemonte: tra il 31 dicembre e il 1 gennaio in Regione somministrati oltre 26mila vaccini.

Oltre 26mila vaccini somministrati in Piemonte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio

Senza sosta nemmeno il 31 dicembre e a Capodanno la macchina vaccinale del Piemonte: sono 26.614 le persone comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte che in questi due giorni hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 2.654 è stata somministrata la prima dose, a 1.931 la seconda, a 22.029 la terza.

“Il nostro grazie va a tutti gli operatori e alla macchina organizzativa delle aziende sanitarie che anche in queste giornate di festa hanno dato priorità al bene collettivo e alla nostra sicurezza - sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi -. E grazie anche ai cittadini che hanno risposto alla chiamata al vaccino, perché oggi più che mai rappresenta il nostro strumento più forte per combattere la pandemia. Il Piemonte va avanti e nelle prossime settimane vaccineremo tutti coloro che devono ricevere la terza dose nei tempi di validità del proprio Green pass”.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 7.960.216 dosi, di cui 3.105.654 come seconde e 1.405.459 come terze, corrispondenti al 99,1% di 8.035.920 finora disponibili in Piemonte.

Nelle terapie intensive sono oltre 2/3 i ricoverati non vaccinati

Dai dati aggiornati al 31 dicembre, in Piemonte oltre i 2/3 dei pazienti ricoverati per Covid in terapia intensiva non sono vaccinati. In particolare, sui 107 ricoveri della giornata di ieri 77 riguardano pazienti non vaccinati (49 uomini e 28 donne), altri 30 sono invece pazienti vaccinati (17 uomini e 13 donne), ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter