Attualità
crisi energetica

Riscaldamenti, a Novara accensione prorogata al 29 ottobre

Lo stabilisce un'ordinanza del sindaco Alessandro Canelli, anche sulla base delle previsioni meteo.

Riscaldamenti, a Novara accensione prorogata al 29 ottobre
Attualità Novara, 22 Ottobre 2022 ore 09:35

Come in tantissime altre città italiane, anche a Novara l’accensione degli impianti termici ad uso riscaldamento viene posticipata al 29 ottobre.

Riscaldamenti accesi solo dal 29 ottobre

Il via libera era stato fissato, già in ritardo di una settimana rispetto alla data consueta del 15 ottobre, per il 22 ottobre e per un’ora in meno: 13 invece di 14 ore giornaliere al massimo.
E invece come in tantissime altre città italiane, anche a Novara l’accensione degli impianti termici ad uso riscaldamento è stata ulteriormente posticipata al 29 ottobre. Lo ha deciso il sindaco Alessandro Canelli con un’ordinanza che evidenza come le temperature registrate a Novara dalle stazioni meteorologiche di Arpa Piemonte, negli ultimi giorni, siano state superiori ai livelli di media stagionali e, in base alle previsioni fornite da Arpa, anche nella prossima settimana, nella zona di Novara, le temperature si manterranno al di sopra della media stagionale del periodo.

Esclusi ospedali, Rsa, asili e piscine

«L’input a livello nazionale ed europeo – spiega Canelli – è quello di ridurre quanto più possibile i consumi di gas alla luce dell’attuale contesto internazionale e del caro energia. Per questo oggi ho firmato l’ordinanza con la quale posticipiamo l’accensione al 29 ottobre. Ovviamente rimangono esclusi da tale ordinanza gli ospedali, le case di cura per minori e anziani, le strutture protette, le scuole materne e gli asili nido, le piscine, gli edifici adibiti ad attività industriali che abbiano specifiche esigenze tecnologiche o di produzione. Negli uffici comunali invece il riscaldamento rimarrà spento fino al 3 novembre».

Seguici sui nostri canali