Attualità
Dal 27

Screening Epatite C anche nella sede Lilt di Novara

L'Epatite C è un’infezione del fegato causata da un virus ed è la più comune causa di malattia cronica epatica e, se non trattata, può essere permanente.

Screening Epatite C anche nella sede Lilt di Novara
Attualità Novara, 24 Luglio 2022 ore 08:04

LILT Novara (Lega italiana per la lotta contro i tumori) collabora con ASL Novara al progetto di screening nazionale per la prevenzione e l’eliminazione dell’infezione da virus dell’Epatite C.

Lo screening

A partire da mercoledì 27 luglio si potrà fare il test per l’Epatite C anche presso la sede di Lilt Novara, in via Pietro Micca 55 con accesso libero tutti i mercoledì dalle 9.30 alle 12.30, senza bisogno di ricetta medica (chiusura estiva solo dal 10 al 24 agosto).
Possono sottoporsi al test tutti i nati dal 1969 al 1989, residenti nel territorio di Novara, compresi gli assistiti domiciliati, gli utenti stranieri regolari (tessera ENI) e gli stranieri temporaneamente presenti (tessera STP). Lo screening è su base volontaria, è totalmente gratuito e continuerà fino al 31 dicembre 2022. Consiste in un semplice test rapido capillare, con prelievo di una goccia di sangue dalla punta di un dito.

"L'Epatite C è un’infezione del fegato causata da un virus ed è la più comune causa di malattia cronica epatica e, se non trattata, può essere permanente. Rappresenta anche una delle principali cause di sviluppo di patologie gravi come la cirrosi epatica e il cancro del fegato. Nella maggior parte dei casi però i sintomi si manifestano anche diversi anni dopo il contagio, quando ormai è troppo tardi per intervenire efficacemente.
Fare il test è quindi molto importante: serve a identificare le infezioni da HCV ancora senza sintomi che possono poi essere subito curate evitando le complicanze e interrompendo la circolazione del virus.
“Un ringraziamento particolare va a Lilt Novara e ai Volontari per aver messo a disposizione la propria sede novarese per effettuare lo screening per la prevenzione dell’epatite C e contrastare la diffusione del virus. La collaborazione con le associazioni presenti sul territorio rappresenta un valido supporto alla realizzazione di una rete mirata alla prevenzione e alla diagnosi precoce.
Infatti molte malattie, se identificate per tempo, hanno maggiori probabilità di guarigione e di ridurre il rischio di aggravamenti e cronicizzazioni” dichiara Angelo Penna, Direttore Generale Asl Novara.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter