Attualità
Il caso

Taglio delle corse della Navigazione: incontro con la sindaca di Verbania

Accordo raggiunto con i vertici dell'istituto Cobianchi per l'entrata e l'uscita da scuola

Taglio delle corse della Navigazione: incontro con la sindaca di Verbania
Attualità VCO, 20 Aprile 2022 ore 07:00

La Navigazione lago Maggiore comunica di aver trovato un'intesa con la sindaca di Verbania e con il prefetto del Vco riguardo al taglio delle corse decise dall'azienda.

La sindaca incontra la Navigazione

Nelle scorse settimane la questione aveva tenuto banco piuttosto a lungo e la sindaca di Verbania Silvia Marchionini aveva espresso tutto il proprio disappunto per il taglio delle corse sul lago deciso dalla Navigazione. Lo scorso 13 aprile invece, a quanto risulta dal comunicato di Navigazione, la soluzione concordata con l'istituto Cobianchi sarebbe stata accolta "senza obiezioni" dalla sindaca di Verbania e dal prefetto.

La soluzione concordata col Cobianchi

Ma ecco i termini dell'accordo raggiunto col Cobianchi: "In base agli accordi fra istituto scolastico e Navigazione Lago Maggiore - dicono dall'azienda - i ragazzi si imbarcheranno sulla corsa T21 delle 08:05 ed entreranno in classe insieme agli altri che già fruiscono di una proroga dovuta al disallineamento degli orari ferroviari. La corsa T62 in partenza alle 13:50 da Intra verrà posticipata alle ore 14 in modo da garantire la conclusione dell’ultima ora di lezione e il rientro degli studenti al proprio domicilio. Inoltre per gli imbarchi del mattino delle scolaresche, Navigazione Lago Maggiore metterà a disposizione i mezzi di più grandi dimensioni in modo da garantire l’imbarco in sicurezza di tutti i passeggeri trasportati. Per i commercianti del mercato di Luino che attraversano il lago imbarcandosi dallo scalo di Intra, verrà attivato, per tutti i mercoledì, un ulteriore gruppo corse a supporto della programmazione oraria in vigore, in modo da consentire il passaggio dei mezzi pesanti. Oltre a ciò, nel weekend verrà anche inserito un terzo traghetto che agevolerà gli imbarchi dei flussi turistici".

La promessa della Navigazione

Al termine dell'incontro i vertici di Navigazione lago Maggiore hanno fatto una promessa: "Sono state anche chiarite le posizioni sulla carenza di personale - fanno sapere da Navigazione - e sul percorso formativo necessario per l’accesso ai titoli professionali abilitanti per il conseguimento delle patenti di comando da Capitano e da Timoniere. Navigazione Lago Maggiore, sempre vicino alle esigenze del territorio, con quanto proposto garantirà un servizio adeguato in base alle proprie risorse per i pendolari e i turisti che periodicamente utilizzano il servizio di navigazione per spostarsi tra le diverse località del lago".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter