Novità

Terminato il corso di formazione cinofila per la polizia provinciale

E da Palazzo natta annunciano l'arrivo del cane Bonnie

Terminato il corso di formazione cinofila per la polizia provinciale
Attualità Novara, 31 Maggio 2021 ore 09:47

La Provincia traccia un primo bilancio dell'iniziativa legata al corso di formazione per la nuova unità cinofila della polizia provinciale.

Terminato il corso di formazione cinofila

Dopo l’approvazione da parte del Consiglio provinciale, lo scorso dicembre, del regolamento del Nucleo cinofilo della Polizia provinciale, "strumento – come aveva spiegato, in quell’occasione il consigliere delegato alla Polizia provinciale Andrea Bricco – nuovo e utile per il lavoro dei nostri agenti che ci porterà ad avere ulteriori risultati nelle azioni di controllo del territorio. Novara sarà tra le prime Province a livello nazionale ad avvalersi di questa possibilità", gli scorsi 21 e 22 maggio gli agenti hanno partecipato a un corso di formazione e aggiornamento professionale per cinofili delle Polizie provinciali e locali.

Al centro delle lezioni il tema dei "cani da lamiere"

"L’iniziativa – spiega il consigliere – è stata organizzata dal Corpo di Polizia dell’Amministrazione provinciale di Belluno, con la quale abbiamo instaurato dal 2019 un proficuo rapporto di confronto e collaborazione e che ringraziamo per la disponibilità sempre dimostrata nei nostri confronti. Sono stati due giorni di teoria e laboratori pratico-didattici, con sede a Villa Patt di Sedico, a cura del collega e coordinatore del nucleo cinofilo bellunese Daniele Comiotto, guardia provinciale e coordinatore del nucleo cinofilo, i nostri agenti Roberto De Luca e Alberto Prandi hanno seguito una serie di lezioni specifiche per i cosiddetti “cani da limiere”, ossia quelli che vengono impiegati per la ricerca di cinghiali. Al termine hanno affrontato un esame che ha consentito loro di conseguire un vero e proprio patentino di abilitazione per la detenzione del cane, che arriverà nei prossimi giorni".

Bonnie è addestrato a cercare cinghiali

Si tratta di un esemplare di Deutscher Jagdterrier "che arriva – riferisce il consigliere – da fornitori che collaborano con la Polizia provinciale di Belluno. L’animale, che si chiamerà Bonnie, ha sessanta giorni ed è di proprietà di uno dei due agenti novaresi, dal quale sarà detenuto: l’Ente interverrà con un rimborso per le spese di sostentamento. Il cane sarà debitamente addestrato prima di essere abilitato allo svolgimento delle attività di ricerca dei cinghiali sul nostro territorio che, come noto, sono in numero eccessivo e che stanno devastando le attività agricole, creando problemi anche di ordine pubblico sulla viabilità. La Provincia di Novara è la prima in Piemonte a mettere in atto questo genere di servizio. La collaborazione con la Polizia provinciale bellunese – conclude il consigliere - proseguirà anche nei prossimi mesi con l’organizzazione della seconda parte del corso, che si terrà a Novara: in quell’occasione – conclude il consigliere - l’addestramento dei nostri agenti sarà completato anche con una formazione specifica per il recupero di fauna selvatica ferita a seguito di incidenti stradali".