7 mesi di attesa

"Troppi ritardi per la costruzione del ponte di Romagnano" Il Codacons presenta esposto

"La data d’inizio della posa del ponte provvisorio è ancora da definire".

"Troppi ritardi per la costruzione del ponte di Romagnano" Il Codacons presenta esposto
Attualità 13 Giugno 2021 ore 07:30

Polemica sempre viva a Romagnano Sesia, in Provincia di Novara, sulla vicenda del ponte.

Tempi di realizzazione

Dopo le questioni sullo stato di manutenzione della vecchia e poi sui tempi per l’approvazione del progetto della nuova struttura, adesso al centro del dibattito vi è la faccenda relativa ai tempi di realizzazione del cantiere. "A seguito di dichiarazioni del Sindaco di Romagnano Sesia di tempi rapidissimi nella costruzione del ponte siamo già a giugno e non si vedono ancora i risultati e la data d’inizio della posa del ponte provvisorio è ancora da definire. Eppure il ponte provvisorio doveva essere pronto entro aprile; trattandosi ponte importantissimo, in quanto, senza viadotto il territorio perde quasi due milioni di euro al mese" asserisce il Codacons.

Il presidente Codacons Marco Maria Donzelli

"È passato ormai troppo tempo ed è vergognoso che ancora non vi sia una data stabilita per la posa del ponte provvisorio. È un danno enorme per il territorio piemontese che comporta un grosso spreco di denaro ogni giorno di ritardo che passa. Oltre a non ripristinare un collegamento in un punto che rappresenta una porta ideale sia dal punto di vista economico che turistico, viene frustrata ogni aspettativa di sviluppo e di possibilità di investimenti locali” - afferma il Presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli - “L'Associazione presenta esposto alla Corte dei Conti affinché si faccia chiarezza sulle modalità in cui viene speso il denaro pubblico e si accertino eventuali responsabilità”.