Sedi di Arona e Domodossola

"Turismo attivo intergenerazionale" il progetto di Enaip

Sono stati creati due percorsi turistici guidati dalla memoria storica degli over 60 del territorio

"Turismo attivo intergenerazionale" il progetto di Enaip
Pubblicato:

Il progetto, proposto da Enaip con il sostegno della Regione Piemonte in risposta al piano per la realizzazione di iniziative legate all’invecchiamento attivo, ha coinvolto le sedi di Arona e Domodossola con la creazione di due percorsi turistici guidati dalla memoria storica degli over 60 del territorio.

I dettagli

I ragazzi sono stati coinvolti per tutto l'anno scolastico mentre gli over 60 hanno fatto corso di alfabetizzazione digitale. In un gruppo misto di over 60, docenti e ragazzi/e della classe 2° del corso di operatore dei servizi di promozione e accoglienza, sono stati rielaborati i contenuti partendo dai ricordi e dai racconti di storie e tradizioni della città di Arona.
E’ stato così ideato e realizzato un percorso a tappe narrative-interattive per le vie della città improntato sulla festività del Tredicino. Il tutto è stato presentato con una conferenza stampa martedì 4 giugno in aula magna e concretizzato poi nel pomeriggio con un tour della città.

Ma perché il Tredicino? <L’abbiamo individuato - fanno sapere da Enaip - come elemento chiave che unisce vecchie e nuove generazioni. È un evento intrinsecamente legato alla storia di Arona, una manifestazione vivace e una tradizione sacra. Ascoltando i ricordi dei nostri over abbiamo scoperto che, durante gli anni, il Tredicino è stato ospitato in diversi punti della città. Da qui l’idea di realizzare un itinerario a tappe per Arona in grado di farci parlare anche dei cambiamenti urbanistici che hanno interessato Arona. Con i ragazzi della classe seconda del nostro corso di operatore dei servizi d’accoglienza abbiamo strutturato il tutto e, nell’intento di rendere fruibile da tutti questo immenso patrimonio di memorie e ricordi, abbiamo realizzato dei contenuti multimediali.

Gli over e i ragazzi si sono alternati come voci narranti e con un lavoro di ricerca abbiamo messo insieme tante immagini d’epoca che testimoniano l’evoluzione urbana della città ma anche delle giostre nel loro itinerare in città>. Presenti alla conferenza stampa Anna Fasoli, coordinatrice Enaip Arona, Chiara Gattoni della Rsa Palladio di Dormelletto, Simona Valsesia animatrice reti territoriali di Enaip, Luisa Bagna direttrice Enap Arona e Borgomanero, Enrica Moglia responsabile pari opportunità Enaip regionale, la curatrice del progetto prof Alessandra Marchesi e i ragazzi Giulia, Filippo, Martina e Hilary che hanno raccontato la loro esperienza a contatto con gli anziani aronesi.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali