Iniziativa

Tutto esaurito ai due centri estivi comunali di Borgo Ticino

E nel frattempo stanno arrivando anche i primi interessanti riscontri dell'iniziativa dei voucher vacanze

Tutto esaurito ai due centri estivi comunali di Borgo Ticino
Attualità Arona, 02 Luglio 2021 ore 07:00

Tutto esaurito ai due centri estivi organizzati all'asilo nido e all'impianto sportivo comunale di Borgo Ticino.

Tutto esaurito per i centri estivi comunali

I centri estivi comunali di Borgo Ticino sono "sold out". Sono 36 i bambini che trascorreranno le prossime 4 settimane all’asilo nido comunale Maria Garbarini e l’impianto sportivo del paese è pronto ad accogliere ben 50 giovanissimi, frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado, iscritti al centro estivo in partenza da lunedì. "Il centro estivo rivolto agli alunni delle nostre scuole è un progetto nato nel 2017, proposto e organizzato proprio dalla nostra Amministrazione - spiega il sindaco Alessandro Marchese - il centro estivo è ormai una garanzia, non solo offre un servizio a favore dei genitori lavoratori, della famiglie, per agevolare nella gestione dei figli, ma promuove anche attività ludico-didattiche per i giovanissimi, rappresenta per loro un luogo di aggregazione dove trascorrere insieme le prossime settimane con spensieratezza e in sicurezza".

Come funziona il servizio

Il centro estivo, che terminerà il 30 luglio, durerà tutto il giorno, dalle 8 alle 18, con anche assistenza durante il pranzo al sacco. "Quest’anno questo servizio non rientra più nel “bonus baby sitter” - aggiunge il primo cittadino - quindi il Comune di Borgo Ticino ha deciso di agevolare le famiglie mettendo a disposizione un contributo di circa 14.400 mila euro che serviranno a mantenere il costo del servizio in linea agli anni precedenti. Ogni settimana, per ogni bambino, la quota è di 120 euro: 55 euro spetta alla famiglia e 65 euro lo mette il Comune. Per il centro estivo dell’asilo, invece, abbiamo messo a disposizione un contributo di circa 16mila euro, e siamo riusciti a soddisfare un’ulteriore richiesta, necessità, dei genitori, allungandolo di una settimana". I servizi organizzati dall’Ente locale hanno dovuto rispettare un limite massimo di adesione, così come previsto dalle misure di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Ad aggiudicarsi l’appalto del centro estivo per i giovani borgoticinesi la Cooperativa Vedogiovane di Borgomanero, la quale ha scelto come tema un albo illustrato dal titolo "I miei vicini" di Einat Tsarfati, il libro racconta di una bambina che vive in un palazzo di più piani: ogni settimana ogni gruppo accompagnerà la bambina a un piano differente dove ogni volta scoprirà una porta diversa e dietro a quella porta esplorerà un mondo nuovo attraverso laboratori artistici e attività ludiche.

Intanto decolla anche il servizio voucher vacanze

Ormai ha preso il via anche l’iniziativa "Voucher vacanze Borgo Ticino", rivolta a promuovere e a incentivare il turismo in paese e sul territorio. I turisti che decideranno di pernottare nelle strutture ricettive presenti a Borgo Ticino, per almeno 2 notti, riceveranno un voucher di 50 euro a persona: 25 euro di questi potranno essere utilizzati direttamente per il pagamento del soggiorno e gli altri 25 saranno spendibili nelle attività commerciali e pubblici esercizi che aderiranno all'iniziativa. "Un contributo al settore del turismo che vede il Comune di Borgo Ticino tra i protagonisti e che vuole promuovere le bellezze culturali e paesaggistiche del nostro territorio, oltreché l'ospitalità del paese – racconta Marchese – già 15 attività commerciali hanno aderito all’iniziativa e altre, se interessate, hanno ancora il tempo di unirsi al progetto. Inoltre, dal 1° luglio i turisti possono iniziare a richiedere i voucher proprio alle strutture scelte per il soggiorno". L'iniziativa è patrocinata da Provincia di Novara, Agenzia Turistica Locale Novarese, Ente Parco Ticino Lago Maggiore, Comunità del Parco Ticino Lago Maggiore Riserva MAB, UNPLI Novara, Pro Loco Borgo Ticino.