Attualità
La storia

Un documento della Cia inedito sui giorni del bombardamento Alleato su Intra del 1944

Secondo i rappresentanti del Comitato 10 Febbraio potrà aiutare a fare luce sulla tattica adottata dagli Alleati nel 1944

Un documento della Cia inedito sui giorni del bombardamento Alleato su Intra del 1944
Attualità VCO, 08 Ottobre 2022 ore 09:12

Un documento della Cia risalente al 1951 è stato reso pubblico nei giorni scorsi dal Comitato 10 Febbraio di Verbania per fare luce sulla vicenda del bombardamento alleato su Intra nel 1944.

Una tragedia risalente a 78 anni fa

Era il 26 settembre del 1944 quando sui cieli di intra scattò il bombardamento da parte delle forze aeree alleate. In via Cassinone numerose furono le vittime civili. Vittime che la città di Verbania ha recentemente ricordato martedì 4 ottobre con l’inaugurazione di una targa.

Il documento inedito della Cia

Ora su quella vicenda è stato reso pubblico un importante documento della Cia. A renderlo pubblico è stato il Comitato 10 Febbraio, in concomitanza con le tradizionali celebrazioni. Nel documento del 1951 viene spiegata l’operazione (26 settembre 1944 sul Mottarone ), una spedizione dei paracadutisti dell’OSS, comandati dal maggiore William V. Holohan.

La posizione del Comitato 10 Febbraio

“Un tassello in più per fare chiarezza negli avvenimenti di quei tristi giorni, durante i quali la nostra Città è stata sconvolta da tragici eventi; Verbania ha bisogno di una verità storica e non di baluardi ideologici”, ha affermato il presidente del Comitato10 Fabio Volpe. “Gli storici ci diano una risposta – prosegue - se gli obiettivi erano un diversivo oppure target ben precisi, lo dobbiamo alle famiglie che hanno perso i propri cari”.

Il testo del documento

Nel testo della Cia si parla della missione organizzata dal Comando americano, dell’invio di armi e di denaro alle formazioni partigiane e della scomparsa del maggiore Holohan, che era alla guida dell’operazione. I responsabili del Comitato si chiedono se gli edifici colpiti successivamente dalle bombe alleate in via Cassinone e sul piroscafo Milano rappresentavano per gli americani un diversivo, o se invece al contrario potevano avere una qualche valenza tattica.

Seguici sui nostri canali