Attualità
Curiosità

Un maialino al guinzaglio a passeggio per il centro di Arona

Ecco la storia di Dora e del suo padrone Niccolò Oldrini

Un maialino al guinzaglio a passeggio per il centro di Arona
Attualità Arona, 04 Aprile 2022 ore 07:00

Un maialino di nome Dora è stato notato più volte a passeggio per le strade di Arona. Ecco la storia unica di Dora e dei suoi padroni.

Dora, un maialino a spasso per Arona

Dora ha tre mesi ed è un maialino nano. Non è raro vederla passeggiare sul Corso ad Arona. Per lei fare un giro in centro è una cosa normale, eppure non manca lo stupore negli occhi dei passanti che, quando la vedono, non perdono l’occasione di farle le coccole.  In tanti si fermano per salutarla e per riempire di domande il suo padrone, Niccolò Oldrini: "Ogni volta che la porto a spasso le fanno un sacco di complimenti – racconta – mi rendo conto che sia particolare vedere un maialino al guinzaglio, non è una cosa che capita tutti i giorni. Alcuni ci chiedono anche se possono farle una foto e questo ci fa piacere. Sono tutti curiosi, è diventata una piccola celebrità. Dora è un maialino domestico, quindi fa la vita da cane o da gatto: dorme nel nostro letto, sotto il piumone, fa i capricci se la lasciamo a casa da sola, gioca in giardino con il nostro cane. È molto affettuosa e intelligente".

"Ci regala tante soddisfazioni"

Da qualche anno si sente parlare di maialini domestici, una tendenza che si è fatta strada soprattutto tra i personaggi del mondo dello spettacolo. Ma non si tratta di una semplice moda, più di una scoperta. Adottare un maialino domestico significa restituire dignità ad un animale al quale da sempre sono stati attribuiti altri scopi. "Io e la mia compagna Fiorella abbiamo visto su internet che c’era la possibilità di adottare un maialino, ci siamo informati e ci siamo chiesti: perché no? – spiega Niccolò – abbiamo voluto provare e devo dire che sono tante le soddisfazioni che ci regala. Serve un giardino, questo sicuramente, hanno bisogno spazio. Però sta anche in casa, ora che è cucciola, ma anche in futuro. Questo tipo di maialino raggiunge circa i 20 kg". Dora è arrivata a casa all’inizio di marzo e, come qualsiasi cucciolo, ci ha messo qualche giorno per ambientarsi. Ormai si è adattata e sul divano ci sta benissimo.

Un animale domestico unico

Ma se per molte cose avere un maialino domestico è come avere un cane, per altre  esiste una differenza: "Dora, ad esempio, deve portare l’orecchino – racconta il proprietario – questo perché la legge italiana non riconosce ancora i maialini nani come animali da compagnia. Li considera animali da allevamento. L’acquisto non è stato complesso, più che altro abbiamo fatto fatica a trovare un veterinario adatto. Non tutti conoscono perfettamente il mondo dei maiali e i veterinari da fattoria lavorano con esemplari che andranno poi al macello. Quindi la prospettiva è diversa. Un’altra particolarità sta nel fatto che bisogna stare attenti quando si fa il bagno ai maialini domestici, è necessario utilizzare prodotti delicati. Per il resto, Dora è come un cane. Si rapporta bene agli altri animali e alle persone. Non si lamenta mai, a parte quando ha freddo o ha fame. Se la teniamo in braccio e le facciamo qualche coccola, si addormenta subito. Le vogliamo un mondo di bene".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter