Stresa

Una raccolta fondi per il piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone

A promuoverla l’associazione “La chiave della vita”, che opera sul lago Maggiore dal 2019.

Una raccolta fondi per il piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
Attualità VCO, 27 Maggio 2021 ore 06:44

L’associazione verbanese “La chiave della vita” ha lanciato una raccolta fondi per il piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone.

Una raccolta fondi per il piccolo Eitan

La Chiave della Vita, associazione benefica nata nel 2019 che opera sul territorio del Lago Maggiore e del Verbano-Cusio-Ossola, ha aperto una raccolta fondi per aiutare il piccolo Eitan, il bimbo di 5 anni unico sopravvissuto al tragico incidente della funivia Stresa-Mottarone.

Quanto accaduto al piccolo Eitan ha colpito tutti nel profondo e l’associazione si è mobilitata per chiedere la partecipazione di tutta la comunità locale (e non solo) per compiere un piccolo ma significativo gesto di amore.

È possibile donare attraverso la Rete del Dono, portale dedicato alla raccolta fondi e alle iniziative di organizzazione no profit, a questo link. L’intero importo raccolto verrà devoluto a suo favore.

Storia dell’associazione

La Chiave della Vita è un’associazione nata nel 2019 per operare a fini benefici sul territorio del Lago Maggiore e del VCO. Composta da professionisti e imprenditori locali, è inoltre patrocinata dall’Unione Industriale del VCO e dal Rotary Club Pallanza-Stresa.

L’associazione ha come obiettivo principale il sostegno alla ricerca in ambito pediatrico. Inoltre, i vari componenti si sono dati come obiettivo l’aiuto concreto ai tanti bambini che quotidianamente lottano contro la sofferenza e la malattia.