Dimora storica

Villa Campari a Lesa: Silvio Berlusconi chiede di trivellare

Di proprietà del Cavaliere dal 2008.

Villa Campari a Lesa: Silvio Berlusconi chiede di trivellare
Attualità Arona, 16 Luglio 2021 ore 08:03
Villa Campari a Lesa: Silvio Berlusconi chiede di trivellare.

Villa Campari

Silvio Berlusconi da anni ha una dimora a Lesa sul lago Maggiore, è Villa Campari. In Comune è stato presentato un progetto destinato a realizzare un  impianto di riscaldamento-raffrescamento. Stando alle carte la trivella verrà utilizzata per realizzare un primo pozzo profondo 40 metri.  La conferenza dei servizi convocata  il 12 agosto.

La storia delle dimora

La villa risale alla fine dell’800 e fu fatta costruire dal patriota e senatore risorgimentale Cesare Correnti. E’nota infatti come Villa Correnti, oltre che come Villa Campari. Successivamente fu infatti acquisita dalla famiglia creatrice del noto bitter.

Nel settembre 2008 l’ex Cavaliere si concesse l’acquisto di questa dimora al confine tra il piccolo comune di Lesa e Meina. Negli anni successivi la villa è stata oggetto di un contenzioso con Veronica Lario, legato al milionario divorzio della coppia.

Villa Campari, che è sempre rimasta abitata e in stato di perfetta manutenzione – a differenza di altre residenze che, pur maestose, sono state lasciate in disuso - è composta di trenta stanze (undici vani), un magnifico parco, una terrazza decorata da sculture in stile classico. Non manca naturalmente una darsena e un imbarcadero privato.