24enne privo di vita nelle acque di Suna: ha una ferita al petto

24enne privo di vita nelle acque di Suna: ha una ferita al petto
Cronaca 31 Agosto 2015 ore 20:03

SUNA – Circostanze ancora da approfondire e accertare con sicurezza quelle che hanno portato al decesso, a Verbania, di un giovane di 24 anni, il cui cadavere è stato avvistato questa mattina, lunedì 31 agosto, mentre galleggiava nelle acque del lago Maggiore nella zona di Suna.

E’ stato rintracciato intorno alle 10,30 sulla spiaggia dei Tre Ponti. A notare il corpo, un camionista di passaggio. Da una prima disamina il giovane mostrava una profonda ferita al petto. Sulla spiaggia gli inquirenti hanno trovato un oggetto particolare, un disco di 15-20 centimetri su cui si colloca un cilindro. Sarebbe uno strumento di quelli che si utilizzano per lanciare i fuochi d’artificio.

Tra le prime ipotesi c’è quella che il ragazzo possa essersi ferito mortalmente per un colpo partito accidentalmente dal dispositivo. Sul posto, poco dopo mezzogiorno, si è recato il sostituto procuratore Laura Carrera. A occuparsi della vicenda sono i Carabinieri.

mo.c.


SUNA – Circostanze ancora da approfondire e accertare con sicurezza quelle che hanno portato al decesso, a Verbania, di un giovane di 24 anni, il cui cadavere è stato avvistato questa mattina, lunedì 31 agosto, mentre galleggiava nelle acque del lago Maggiore nella zona di Suna.

E’ stato rintracciato intorno alle 10,30 sulla spiaggia dei Tre Ponti. A notare il corpo, un camionista di passaggio. Da una prima disamina il giovane mostrava una profonda ferita al petto. Sulla spiaggia gli inquirenti hanno trovato un oggetto particolare, un disco di 15-20 centimetri su cui si colloca un cilindro. Sarebbe uno strumento di quelli che si utilizzano per lanciare i fuochi d’artificio.

Tra le prime ipotesi c’è quella che il ragazzo possa essersi ferito mortalmente per un colpo partito accidentalmente dal dispositivo. Sul posto, poco dopo mezzogiorno, si è recato il sostituto procuratore Laura Carrera. A occuparsi della vicenda sono i Carabinieri.

mo.c.